Mr Gay World 2015, si è ‘dimesso’ il trionfatore Klaus Burkart

Condividi

6a00d8341c730253ef01b8d10d8eba970c-500wi

Ora, direte voi, si è dimesso un Papa e non se po’ dimette Mr Gay World 2015?
Esatto.
Daje a ride, perché Klaus Burkart, 21enne tedesco sette mesi fa eletto omosessuale più gnocco del Pianeta, si è strappato la fascia, ha calpestato la coroncina, ha fatto sparì lo scettro senza l’uso delle mani e se n’è ito.
Indove? Lontano dalle ‘responsabilità’ che Mr. Gay World comporta.
Neanche stessimo a parlà del Presidente degli Stati Uniti d’America.
Quando ho preso parte alla competizione in Sud Africa credevo che diventare Mr. Gay World fosse la sfida più grande della mia vita. In effetti è stato molto impegnativo ed emozionante vincere il titolo, ma è ancor più difficile vivere all’altezza delle aspettative, delle responsabilità e dei doveri conseguenti. E’ stata una decisione presa con grande tristrezza“.
E fu così che il secondo classificato in Sud Africa, ovvero Emmanuel Mass Luciano (foto SOTTO), from Hong Kong, è automaticamente diventato Mr. Gay World 2015. Con 7 mesi di ritardo. A lui, nei 5 mesi rimasti prima che il vincitore del 2016 lo sfanculi, il compito di girare le scuole del Pianeta per dire stop all’omofobia.

Hong-Kong_Emmanuel_Mass-Luciano_04 Hong-Kong_Emmanuel_Mass-Luciano_08

Autore

Articoli correlati