Matt Bomer e l’accettazione hollywoodiana nei confronti degli attori gay

Condividi

Da quando ha fatto coming out la carriera di Matt Bomer, checchè ne dicano i repressi, è schizzata alle stelle.
Da semplice volto di White Collar è arrivato alle nomination agli Emmy con The Normal Heart, per poi sbancare i cinema con Magic Mike e affiancare Lady Gaga in American Horror Story: Hotel. Una novità, quella dell’accettazione hollywoodiana nei confronti degli attori dichiaratamente gay, finalmente diventata concreta:
‘Penso che sia grande. E’ incredibile quello che ho visto accadere, soprattutto negli ultimi cinque anni. C’è una generazione di artisti che cresce, ora come ora, e che non ha alcun tipo di problema con la vita personale altrui. Vogliono solo sapere del lato artistico. Quindi sì, sono molto ottimista e pieno di speranza nei confronti del futuro’.
Parole e pensieri di un divo sposato e con figli che ha in agenda ben 3 film: Monty Clift, in cui sarà addirittura Montgomery Clift; The Nice Guys, al fianco di Ryan Gosling e Russell Crowe; e l’attesissimo remake de I Magnifici 7.
Insomma, mai come in questo momento W il coming out.

Autore

Articoli correlati