Amy boom nei cinema d’Italia: 780,891 euro in 3 giorni – perché non prolungarne la permanenza in sala?

Condividi

253.055 euro con 21.502 spettatori paganti martedì.
280.812 euro con 23.814 spettatori paganti mercoledì.

Ed infine 247.024 euro con 20.675 spettatori paganti ieri, giovedì, ultimo annunciato giorno di programmazione.
Totale: 780,891 euro in 72 ore di programmazione.
Ed è qui che sorge spontanea la domanda del giorno, da rivolgere alla Nexo Digital e alla Good Films, ovvero: perchè non prolungare la permanenza in sala di AMY, documentario che ha frantumato ogni record d’incasso nei 3 miseri giorni in cui si è proposto al pubblico italiano?

Autore

Articoli correlati