x

Studente ringrazia la professoressa lesbica – la lettera

Condividi

Emma Baldry ha 31 anni ed è lesbica dichiarata. Anche tra le mura della propria scuola, perché Emma insegna ed è sposata dal 2009. Ovviamente con una donna.
Dovendo rispondere alle iniziali e insistenti domande dei propri alunni sul perché avesse cambiato cognome, la Baldry ha deciso di gettare la maschera e fare coming out. Una scelta coraggiosa che l’ha quest’oggi portata a ricevere una splendida lettera di ringraziamento da un suo studente:
Se non fosse stato per lei non credo che avrei mai fatto coming out a Risedale. Avevo paura di farlo perché parole come gay e lesbica sono spesso utilizzate come insulto. All’epoca, poi, non conoscevo davvero nessuno che avesse fatto coming out. Ho sempre saputo che avevo bisogno di qualcuno con cui parlare. E’ stato bellissimo avere lezioni basate anche sulle relazioni omosessuali, e non solo e soltanto su coppie eterosesuali. Sapere i suoi aneddoti una volta fatto coming out mi ha aiutato e fatto sentire meglio, perché non ero più l’unica persona al mondo a sentirsi così‘.
Felice ed orgogliosa, ovviamente, la professoressa, che ha voluto precisare:
Non è che io cammini per la classe dicendo ‘ciao, sono la signora Baldry e sono un’insegnante lesbica’. Insegno loro come tutte le famiglie siano diverse e come ognuno di loro sia speciale grazie proprio a questa diversità. I bambini sanno che la mia classe è uno spazio sicuro per parlare di qualsiasi cosa, una classe all-inclusive‘.
Ecco, più professoresse così e vivremmo forse in un mondo migliore.

Autore

Articoli correlati