x

La Corte Suprema USA ha sentenziato: le nozze gay sono diritto costituzionale

Condividi

Una sentenza storica.
Attesa ed epocale.
La Corte Suprema degl Stati Uniti ha messo il punto alla lunga diatriba sulle nozze gay, definendole un DIRITTO COSTITUZIONALE.
5 voti a favore e 4 contrari, per una battaglia che di fatto legalizzerà i matrimoni tra persone dello stesso sesso in TUTTI e 50 gli stati d’America.
Quello di oggi è un grande passo nella nostra marcia verso l’uguaglianza”. “Gay e lesbiche hanno ora il diritto di sposarsi, proprio come chiunque altro. #LoveWins“.


Questo il cinguettio di Barack Obama, da sempre in prima linea in questa lunga, faticosa ma vincente sfida con i bigotti della destra a stelle e strisce.
A 24 ore da quel 27 giugno che è STORIA grazie ai Moti di Stonewall, il movimento glbtq d’America ha raggiunto l’obiettivo massimo, 50 anni fa semplicemente impensabile. Inimmaginabile.
Il trionfo dell’amore e dell’uguaglianza.
26 giugno 2015, una data da ricordare.

Autore

Articoli correlati