x

Libera, la prima squadra gay-friendly d’Italia tra le leggende del rugby – sabato 13 a Milano

Condividi

Fondata nel 2013, LIBERA è la prima squadra di rugby in Italia “inclusiva”, cioè composta da giocatori etero e da giocatori gay.
Il suo obiettivo è promuovere il gioco del rugby nella comunità LGBT (lesbica, gay, bisexual, transgender) contribuendo a combattere l’omofobia nel mondo dello sport.
Ebbene sabato prossimo all’Arena civica di Milano i giocatori di Libera prenderanno parte ad un evento che vedrà la società Idp Italian Classic XV, che riunisce gli ex internazionali azzurri, sfidare la prestigiosa selezione New Zealand Invitation XV, formata da ex giocatori All Blacks con innesti isolani e neozelandesi.
L’evento, dal titolo “Le leggende del Rugby a Milano”, vedrà la presenza di giocatori del calibro di Paul Griffen, storico mediano di mischia dell’Italia, mentre Jerry Collins, ex capitano All Blacks morto pochi giorni fa a soli 34 anni, verrà degnamente ricordato.
Tra i protagonisti di questa giornata, il cui ricavato andrà in beneficenza, ci sarà per l’appunto anche la Libera Rugby Club. Un appuntamento ‘storico’ per la squadra perché per la prima volta potrà misurarsi su un terreno così blasonato e al fianco di campioni internazionali, per portare il proprio messaggio al grande pubblico attraverso lo sport considerato più ‘macho’, ma anche più leale.
Il ricavato della giornata sarà poi devoluto alla Federazione italiana epilessie. Chi è di Milano e non sarà a Roma per il Pride, in conclusione, l’appuntamento sarà una solo: Arena civica.

Autore

Articoli correlati