Umberto Veronesi replica a Dolce e Gabbana: un gay può essere un bravissimo genitore

Condividi

Noi siamo favorevoli alla riproduzione in provetta, perché ormai di fronte a un’aumentata infertilità, sia maschile che femminile, e a una procreazione sempre più avanti con gli anni, dobbiamo trovare delle soluzioni. E la più semplice è la procreazione medicalmente assistita”. “Un gay può essere un bravissimo padre o una bravissima madre, non vedo che differenza ci sia. Se una persona ha una spinta amorevole per i propri figli, che siano o non siano geneticamente suoi, la cosa è legittimissima, che si tratti di coppie gay o single“. Via HuffingtonPost.

Altro da aggiungere?
Certo che sì.
Grazie Umberto.

Autore

Articoli correlati