x

Transparent, la creatrice Jill Soloway ‘sfotte’ Bruce Jenner per poi chiedere scusa

Condividi

Una brutta caduta di stile da parte di chi ha dato vita alla più sorprendente serie tv dell’anno.
Jill Soloway, cratrice del meraviglioso Transparent, ha pubblicato via Facebook un poster della propria serie ‘ritoccato’ per prendere in giro Bruce Jenner, da mesi al centro del gossip a stelle e strisce perché pronto a cambiare sesso. Peccato che Jenner, patrigno di Kim Kardashian, non ne abbia mai pubblicamente parlato.
Transdashian il titolo della locandina ‘ritoccata’, che ha ovviamente suscitato polemiche negli Usa. Perché da colei che ha dato vita ad uno straordinario progetto tv che parla con delicatezza dell’Universo trans tutto ci si poteva immaginare tranne che un simile affronto.
Immediate, per non dire obbligatorie, le scuse della diretta interessata:
Ieri ho visto un meme internet del poster di Transparent con i volti di Bruce Jenner e famiglia photoshoppati per sostituire i Pfeffermans. Non era una cosa che abbiamo creato noi della serie, ma un qualcosa nato dai fan dei Kardashian, ed io sono impetuosamente regredita in uno stato di ingenua adolescente. Solo dopo averlo postato sulla mia pagina di Facebook mi sono resa conto di come gli altri lo vedessero: come una crudele presa in giro nei confronti del viaggio che Bruce Jenner potrebbe aver intrapreso. Ho immediatamente cancellato il tutto. Bruce Jenner non ha fatto coming out; è giusto che la sua identità venga condivisa con chi preferisce. Il benessere della comunità trans ha la massima importanza per me. Come donna non potrò mai sapere cosa si provi ad essere una transessuale. Riconosco il male e il dolore provato dalla comunità trans e accolgo i loro feedback. Ho commesso un errore e non accadrà di nuovo. Vi prego di accettare le mie scuse“.
Quando si dice metterci la faccia e fare un passo indietro.
Brava Jill.

Autore

Articoli correlati