Body of Evidence – Julianne Moore terrorizzata da Madonna

Condividi

Ero super nervosa. Davvero ma davvero nervosa. All’epoca lei non mi rivolse la parola, poiché nel film eravamo nemiche e voleva calarsi nella parte. Io ero la moglie e lei l’amante. La scena dello schiaffo? Non ci fu un vero contatto, era uno schiaffo finto, tuttavia la prospettiva di doverlo fare mi rendeva ancora più nervosa e spaventata. Non volevo farle del male in alcun modo. Madonna è poi stata molto gentile con me in altre occasioni, solo durante il film si comportò in quel modo“.

22 anni dopo aver preso parte a Body of Evidence – Il corpo del reato, tra i primi film da lei girati, Julianne Moore ha così ricordato i tempi sul set passati insieme a Madonna, all’epoca sulla cresta dell’onda anche cinematografica. Una carriera, quella d’attrice, per Madge definitivamente morta dopo il disasto Travolti dal Destino, mentre per la superba Julianne, Coppa Volpi al Festival di Venezia con Lontano dal paradiso, Orso d’argento al Festival di Berlino per The Hours (2003), Prix d’interprétation féminine al Festival di Cannes per Maps to the Stars (2014), Golden Globe come Migliore attrice in un film drammatico un mese fa e 4 nomination agli Oscar fino ad oggi andate a vuoto, il sogno della statuetta è davvero dietro l’angolo.
Perché nessuno potrà scippargliela dopo la mostruosa prova d’attrice firmata Still Alice.

Autore

Articoli correlati