Addio a Virna Lisi, morta all’età di 78 anni

Condividi

Si è spenta una leggenda del cinema italiano, quest’oggi.
Virna Lisi.
78 anni, sei Nastri d’argento, una Palma a Cannes e due David di Donatello, l’attrice è riuscita a cavalcare con successo 50 anni di cinema e televisione.
Proprio quest’ultima, tra gli anni ’90 e ‘2000, l’aveva fatta conoscere alle nuove generazioni.
Le ali della Vita 1 e 2, in cui ha dato vita alla mitologica e ‘pazza’ Sorella Alberta, Il Bello delle donne che la vedrà nei panni della Contessa Miranda Spadoni, Caterina e le sue figlie.
Spesso ruoli cattivi, perfidi, subdoli, con Sabrina Ferilli al suo fianco, per una donna dalla bellezza e dall’eleganza devastante eletta Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana nel 1995.
Un anno fa la morte del marito, Franco Pesci, dopo oltre mezzo secolo di matrimonio. Un decesso che l’ha fatta precipitare in un tunnel di dolore e depressione, fino all’annuncio di oggi. Virna se n’è andata, lasciandoci perle recitative come La Regina Margot, La cicala, Buon Natale… buon anno, Va’ dove ti porta il cuore, Come uccidere vostra moglie, Le Bambole, Signore e signori e Sapore di Mare. Dice no a James Bond e fugge dall’America strappando un ricco contratto Paramount, perché non voleva diventare la ‘bionda svampita’ degli studios. Playboy la vuole nuda in copertina, e lei si rifiuta. Invecchiando accetta l’arrivo delle inevitabili rughe, negandosi chirurgia e quant’altro. Il risultato? Diventa una delle over 50 più belle del mondo.
Il più grande rammarico? Non averne sfruttato il talento cinematografico nel corso di questi ultimi 20 anni, quasi interamente dedicati alla tv. Addio mito.

Autore

Articoli correlati