Incredibile Vladimir Putin: la Russia non è omofoba

Condividi

La nostra scelta strategica riguarda la famiglia tradizionale, per una nazione sana. Questo non dovrebbe apparire come se avessimo chissà quale intenzione di perseguitare le persone con un certo e non tradizionale orientamento sessuale. La società che non può proteggere i suoi figli non ha futuro. La Russia non è omofoba. Questa etichetta c’è stata appiccicata da altri Paesi che hanno ancora attive responsabilità penali nei confronti dei gay. Non non abbiamo leggi di questo tipo’. ‘Gli Stati Uniti sono più omofobi di noi‘.
Quando si dice ‘avere la faccia come er culo’.
Direttamente dal Consiglio per i diritti dell’Uomo Vladimir Putin ha dato spettacolo nel pennellare l’immagine di una Russia aperta ai diritti di tutti, gay compresi, dimenticando i pestaggi degli ultimi mesi, le minacce alle popstar, i mancati visti d’ingresso a cantanti gay-friendly, l’abbattimento della statua eretta in onore di Steve Jobs a causa del coming out di Tim Cook e la barbara legge contro la ‘propaganda gay’, che vieta a chiunque di PARLARE di omosessualità in pubblico all’interno del Paese. Pena l’arresto.
Ma non provate a dire che la Russia sia omofoba. Non sia mai.

Autore

Articoli correlati