x

Michaela Biancofiore è tornata: essere trans NON è normale (alla facciaccia dell’apertura in Forza Italia)

Condividi

Il Gay Pride? Non si va a spasso per strada col ‘gingillo’ o la ‘gingilla’ di fuori. Insomma, al Gay Pride si vedono queste cose. Non li trovo intelligenti, ma certo non li proibirei perché sono una liberale. Mi dovete spiegare cos’è un transessuale. È uomo o donna? Oggettivamente un transessuale è contronatura, è una cosa artificiale che non esiste in natura’. ‘Vladimir Luxuria? Voleva farsi l’operazione. Ma non mi interesso della sua vita privata. Ha detto che è molto gettonata. E probabilmente il fatto che sia mezza e mezza è trasgressivo e quindi attraente, ma non è normale, questo no‘.

Neanche 48 ore dopo le ridicole aperture ai diritti glbtq da parte di Francesca Pascale e l’agghiacciante CREDERCI di Vladimir Luxuria ed Imma Battaglia che l’hanno accolto come REGINA dei diritti al Gay Village, ecco arrivare la solita omofoba, volgare e ignorante voce dall’interno di Forza Italia. Firmata Michaela Biancofiore, la solita Biancofiore, intervistata ancora una volta a LaZanzara e completamente a ruota libera. Tanto dall’aver per l’ennesima volta sparato un mare di fregnacce. Perché in diverse specie animali avviene un cambio di sesso in modo del tutto spontaneo. Basterebbe persino andare su Wikipedia, per scoprirlo.  Quindi NO, un transessuale NON è contronatura. E’ anche questa NATURA. Si chiama ermafroditismo sequenziale, che a sua volta si suddivide in proterandrico, in cui l’individuo passa una prima fase della sua vita sessuale come maschio e la termina come femmina; proteroginiche, in cui l’individuo passa una prima fase della sua vita sessuale come femmina e la termina come maschio; ed infine alternante, in cui gli individui di una certa specie cambiano sesso più di una volta durante il loro ciclo vitale. Basti pensare alle CERNIE e senza prendere in considerazione tutti quegli anfibi in cui il sesso può cambiare a seconda della temperatura.
Ergo, cara Biancofiore, come prima e più di prima: ma che cazzo sta dicendo.

Autore

Articoli correlati