x

Take That shock: lascia Jason Orange (chi?) – sono rimasti Mark, Gary e Howard

Condividi

Voglio iniziare questa lettera sottolineando quanto sia orgoglioso di quello che abbiamo realizzato insieme nel corso degli anni. Tuttavia, in una riunione con il gruppo tenuta la scorsa settimana ho confermato a Mark, Gary e Howard che non ho intenzione di impegnarmi per la registrazione e la promozione di un nuovo album. Ho passato alcuni dei migliori anni della mia vita con i Take That e vorrei ringraziare tutti coloro che hanno fatto parte di questo mio viaggio, compresi i miei compagni di band che per me sono come fratelli. Ma in particolare la mia gratitudine va a tutti i fan dei Take That, buoni e gentili, belli e sempre leali, senza il quale tutto questo non sarebbe stato possibile. Grazie. Alla fine del The Progress Tour ho cominciato a chiedermi se fosse possibile smetterla con i Take That. All’inizio di quest’anno e con la benedizione dei ragazzi ho iniziato a scrivere del nuovo materiale. Non ci sono state ricadute esterne, ma solo una decisione da parte mia perché desideravo fare questo. So quanto Mark, Gary e Howard godano nello scrivere e nel fare musica, e sanno che hanno il mio pieno sostegno e incoraggiamento per continuare a fare ciò che devono fare per dar vita ad un altro capitolo della band“.
Firmato Jason Orange.
Erano inizialmente 5. Poi Robbie Williams se n’è andato al mercato.
Diventarono 4.
Ma ora anche Orange se n’è andato al mercato.
Sono rimasti in 3. Take That ad eliminazione negli anni, potremmo dire, e il tutto ad un passo dalla registrazione del nuovo disco. Ma come avranno mai reagito Mark, Gary e Howard dinanzi a questa notizia?
Questo è un giorno triste per noi. L’abbandono di Jason è una perdita enorme sia professionalmente che umanamente parlando. Abbiamo preso coscienza delle riserve di Jason un paio di anni fa, ma speravamo che dandogli il tempo desiderato e lo spazio che richiedeva potesse sentirsi diversamente. Questo non è avvenuto e dobbiamo ora accettare e rispettare pienamente la sua decisione che, come sappiamo, non è stato facile“.
Insomma, RIP Take That.

Autore

Articoli correlati