x

Anche l’AUSTRALIA apre ai matrimoni gay – c’è il SI’ di Canberra

Condividi

Per la prima volta in Australia uno stato della nazione federale ha legalizzato le nozze gay.
Si parla del territorio della capitale Canberra, con la nuova legge che potrebbe dar vita ai primi matrimoni del Paese tra persone dello stesso sesso entro la fine dell’anno. Per renderla ‘fattibile’ il Governo dovrà però prima cancellare una legge federale del 2004 che vieta espressamente i matrimoni gay sul territorio di Canberra, con il Primo Ministro apertamente contrario alle nozze omosex anche se con una sorella lesbica dichiarata e in attesa proprio di poter sposare la compagna.
L’Australia è composta da SEI stati federali e due territoriali, con le unioni civili già permesse quasi ovunque.
Ma non le nozze.
Fino ad oggi.
Con la nuova legge, tra le altre cose, anche gli australiani che vivono fuori da Canberra potranno correre nella Capitale per sposarsi.
Un anno fa, come dimenticarlo, il Parlamento australiano RIGETTO’ le nozze tra omosessuali con 98 voti contrari e 42 favorevoli. Ma grazie a Canberra potrebbe presto tutto tornare in discussione. Tutto questo, ovviamente, dall’altra parte del mondo rispetto alla nostra Italietta, dove paradossalmente persino l’agghiacciante legge contro l’omofobia presentata in aula settimane fa è di fatto finita in un ‘buco nero’.
Meglio non parlarne. Per l’appunto.

Autore

Articoli correlati