x

Sigourney Weaver contro l’omofobia di Putin: siamo peggio dei gorilla

Condividi

Sono sorpresa dal modo in cui Putin sta diventando un vero e proprio dittatore. Era una specie di dittatore ‘segreto’ e adesso, con tutto ciò che ha che ha fatto, è diventato radicale, è un momento spaventoso. E’ pazzesco avere qualcuno che sentenzia: “non puoi essere te stesso in questo paese”. Penso che sia molto difficile dire a questi giovani che si sono allenati così duramente che dovremmo boicottare le Olimpiadi. Ma penso che sia un’ottima occasione per far capire come il mondo pensa e vede tutto ciò. Credo che le Olimpiadi invernali possano essere un ottimo modo, senza cercare di essere scioccanti ma cercando di essere esuberanti, per mostrare al mondo ciò che significa essere gay. Come si può resistere a tutto questo? Sono molto insofferente verso la nostra specie. Credo che in natura neanche i gorilla facciano tutto questo. Essi sono superiori a noi in ogni modo. Sento che abbiamo tante cose da imparare da altre specie“.

Parole di Sigourney Weaver, via Advocate.
Parole di un MITO del cinema.
Parole di Ellen Rilpey.
Parole semplicemente da condividere.

Autore

Articoli correlati