Gerontophilia versione Pechino Express: salviamo Angelo Costabile da Corinne Clery

Condividi

Umiliato in diretta nazionale da una donna di 63 anni, isterica e a dir poco insostenibile, eppure incapace di ribellarsi.
Lei lo insulta, lo sgrida,  lo picchia, gli urla contro, lo minaccia, e lui non smuove un sopracciglio.
Anzi, ieri sera ha addirittura pianto, perché incapace di rendere felice l’amata.
Da due anni e mezzo stanno insieme e nessuno riesce a capire COME sia possibile.
Perché la Corinne Clery di Pechino Express 2013 (programma gradevolissimo) è semplicemente una delle donne più odiose che si siano mai viste in un talent/reality italiota.
E lui, l’amato Angelo Costabile (28 anni di meno), non è altro che l’uomo zerbino, il toy boy sull’attenti pronto a scattare quando c’è da scattare e a tacere quando c’è da tacere.
Tra una lamentela e l’altra i due (ovvero lui) hanno vinto incredibilmente la prova immunità di ieri, garantendosi persino una 24 ore di lusso in un albergo vietnamita, dopo il trionfo della prima puntata.
Mentre il resto del gruppo suscita simpatia, con la magnifica Marchesa e le splendide Modelle su tutti, loro due generano perplessità.
Perché Angelo tace e incassa, mentre Corinne sciabola cattiverie a profusione, neanche fosse la Maleficent di Francia. Prima di dover sopportare l’attesa reazione del giovine tappetino? L’Italia lo spera, gli italiani lo chiedono a gran voce e l’intero programma attende con trepidazione il lieto momento. Che più o meno DOVRA’ fare così: “a Corinne, ma vedi d’annattene affanculo“. E sarà standing ovation.

Autore

Articoli correlati