Atlas dei Coldplay per Hunger Games 2: concorrenza da Oscar per Lana Del Rey?

Condividi

Pagina FB del blog ‘bloccata’ per 12 ore da Facebook stesso, dopo che un ‘gentile’ lettore/fan di Lady Gaga ha prima aizzato una discussione per poi segnalare chissà quante volte una mia normalissima risposta. Ergo, la pagina Facebook di Spetteguless riprenderà a ‘vivere’ solo domani, ora di pranzo.

Non avevano mai realizzato un brano per un film.
Mai.
Fino all’arrivo di Hunger Games: Catching Fire, capitolo due della saga ideata da Suzanne Collins in uscita a fine novembre.
I Coldplay hanno infatti ufficializzato la loro discesa cinematografica in campo, con ATLAS, loro inedito dal 6 settembre sia al digital download che in rotazione radiofonica.
Ho grandissimo rispetto ed ammirazione per i Coldplay e sono davvero estasiato per come loro siano entrati in connessione con il tema e le idee del film. La loro passione incondizionata e l’eccitazione del progetto hanno elevato la collaborazione oltre i normali canoni, e non vediamo l’ora anche noi che il brano sia condiviso con tutto il mondo”, ha dichiarato il regista Francis Lawrence, con il produttore Tracy McKnight che ha così concluso:
Siamo onorati che una delle band icone nel panorama rock come i Coldplay pubblicheranno il primissimo brano della nostra colonna sonora. E la cosa assume molto più significato visto che Chris Martin è un grandissimo fan dei libri di The Hunger Games. C’è un’attesa per questo brano, sia da parte nostra che da parte loro, che posso definire di epiche proporzioni!”.
La corsa agli Oscar 2014, fino ad oggi in mano alla magnifica Young and Beautiful targata Lana Del Rey, si fa quindi più incerta.
Perché i Coldplay sono i Coldplay, e perché Hunger Games 2 punta chiaramente ad abbattere il muro del miliardo di dollari d’incassi worldwide.
Ovvero il probabile giusto compromesso in salsa Academy. Quantità + prevedibile qualità.
Tanto da scippare la statuetta dalle mani di Lana, che già ne pregustava lo scintillio?

Autore

Articoli correlati