Putin-Free: BOICOTTATE i prodotti RUSSI – il Cassero dice SI’

Condividi

Da qualche settimana in Russia è in atto quella che è stata ribattezzata la legge anti-gay, che prevede multe e addirittura il carcere per gli stranieri “che propagandano la diffusione di relazioni sessuali non tradizionali”. I primi a farne le spese sono stati 4 turisti danesi, in Russia per girare un film sui diritti della popolazione LGBT all’ombra del Cremlino.
Ebbene l’unico modo che tutti noi abbiamo per dimostrare solidarietà ai nostri “compagni combattenti” russi, visto il silenzio imbarazzante dell’Unione Europea, è quello di BOICOTTARE i brand, l’economia e il turismo verso la Russia.
Il Cassero di Bologna, ad esempio, già oggi non serve più vodka russa, e sta effettuando segnalazioni ai fornitori affinché tra i prodotti da loro forniti non ci sia mai nulla di proveniente da quel Paese. L’idea è ovviamente quella di ESPANDERE questo autentica campagna PUTIN-FREE, al grido ‘non bevete vodka russa, non comprate vodka russa‘. Chiedete quindi ai vostri bar preferiti e ai luoghi di villeggiatura che frequenterete di non darvela (la Vodka…) e di non fornirsene più. E invitate i vostri amici e familiari a evitare qualsiasi tipo di turismo o anche semplice acquisto on-line con siti russi.
Diventando anche voi, automaticamente, Putin-free.

Autore

Articoli correlati