Ecco perché SERVE una legge contro l’omofobia – lo spot

Condividi

L’omofobia è la paura e l’avversione irrazionale nei confronti dell’omosessualità. L’Unione Europea considera l’omofobia analoga al razzismo, alla xenofobia, all’antisemitismo e al sessismo e molti Stati europei hanno introdotto nuovi strumenti normativi idonei ad una migliore tutela legale contro la discriminazione per orientamento sessuale e identità di genere. L’Italia è in grave ritardo nell’affrontare il tema del contrasto all’omofobia e transfobia.
Per questo motivo è URGENTE una legge che ci permetta di frenare l’escalation di aggressioni e discriminazioni di cui abbiamo notizia sempre più frequentemente dalla stampa e dalle televisioni. In tutta Europa, un omosessuale su quattro è stato vittima di violenza o di minacce violente, e l’Italia risulta al penultimo posto, prima della sola Bulgaria, dal punto di vista legislativo sul piano dell’equiparazione dei diritti. Ci sono stati in Italia, solo nel 2012, sette omicidi a seguito di aggressioni omofobiche o transfobiche e numerosi atti di violenza verbale e fisica.
È quindi urgente una legge non solo contro l’omofobia, la paura dei gay, ma contro l’odio verso di essi. Perché l’omofobia, per essere tale, proprio come il razzismo, non richiede necessariamente la violenza fisica. Una legge di civiltà, in nessun modo ideologica, che serva in primo luogo a dire al Paese che la nostra comunità nazionale ripudia ogni forma di odio, incluso quello omofobico e transfobico. A questo inutile Parlamento, la cui sopravvivenza dipenderà dalla sentenza della Corte di Cassazione su Silvio Berlusconi, il compito di renderla finalmente realtà.

Autore

Articoli correlati