Perugia aspetta il primo gay pride della sua storia

Condividi

C’è sempre una prima volta.
Questo giovedì, al Frontone, ovvero proprio davanti a San Pietro, si terrà il primo storico Gay Pride di Perugia.
Vista l’occasione, ma solo per 24 ore, è nato anche il primo PRIDE Village della città, ad ingresso LIBERO e con apertura alle ore 15, per poi andare avanti fino alla mezzanotte.
Un Pride che ha ovviamente diviso Pd e Pdl, con i primi entusiasti e gli altri incazzati come una bestie per il luogo prescelto, ovvero l’area antistante a San Pietro, una delle Chiese più importanti della città, già prima Cattedrale di Perugia
Patrocinato dal Comune, il Pride comunque si terrà, con tanto di evento a traino. Il PRIDE Village, per l’appunto, il cui ‘calendario’ di eventi vi attende dopo il saltino.
48 ore dopo Perugia, per non dimenticare, scenderanno in strada anche Milano e Napoli.
Daje Pride daje.



☿ 15:00 – Apertura Village

☿ 16:00 – Attività ludico/culturali a cura delle Associazioni

☿ 17:00 – Dibattito: “Strategia nazionale per la prevenzione ed il contrasto delle discriminazioni badsate sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere”. A cura di UNAR – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali. Interverrà il Prof. Vanni Piccolo, rappresentante UNAR.

A seguire: Dibattito sulla storia del movimento LGBT in Italia.
Interverranno: Flavio Romani (Presidente Arcigay), Franco Grillini (Presidente onorario Arcigay), Claudia Barbarano (Consiglio delle Garanti Arcilesbica),
Wladimiro Boccali (Sindaco di Perugia) e Vanni Piccolo

☿ 20:00 – Aperitivo in musica

☿ 21:00 – Proiezione del video “Don’t bully love”, realizzato dal Gruppo Giovani Omphalos

☿ 21:30 – Proiezione del film “Come non detto”. Interverrà l’attore Jose Dammert

☿ 23:00 – Musica dal vivo con il gruppo ♫♪ Prolet ♪♫

Autore

Articoli correlati