Brad Pitt ancora una volta a favore dei matrimoni gay

Condividi

L’uguaglianza: è questo che contraddistingue tutti gli essere umani e ci fa essere fantastici. E se questo non è previsto dalla tua religione, lascia pure andare il tuo Dio, ma il fatto è semplicemente questo: siamo tutti uguali“.
Ancora una volta.
Dopo aver donato soldi su soldi e averci messo la faccia più e più volte, Brad Pitt torna a parlare non solo di MATRIMONI GAY, ma anche di legalizzazione della marijuana:
Credo che ognuno di noi debba essere responsabile delle proprie azioni, e penso che la costosissima battaglia contro la droga che abbiamo portato avanti si sia rivelata un fiasco totale: dovrà pur esserci una strada migliore. Non è come il matrimonio gay: con la droga c’è un vero pericolo. Credo esista un’età della ragione, e questo è il motivo per cui non esiste gente dipendente dalla droga: o sono già morti o ne sono semplicemente usciti“.
E qui, su quest’ultima frase, è partita la cazzata. Ma il ragionamento di fondo, obiettivamente, non fa una piega. Tanto da far meritare al buon Brad una GALLERY REVIVAL, che ce lo mostra IGNUDO, e cor birillo al vento, nel lontano 1995. Per voi, giusto per non dimenticare, dopo il saltino.

 

Autore

Articoli correlati