A.A.A. cercasi MDNA nella chart USA: Madonna sprofonda

Condividi

Premessa.
Questo sarà l’ultimo post esplicitamente indirizzato alle vendite madonnare, a meno di una clamorosa resurrezione che sicuramente meriterebbe attenzione. D’altronde 3 settimane di tempo rappresentano una finestra più che attendibile per ‘tastare’ la vita di un album. Fu il tempo che dedicai a Femme Fatale, a Born This Way, e a 4 di Beyonce. E così sarà per MDNA di Madonna, precipitato prima in Inghilterra ed ora anche negli States.
Perché dopo il primato dell’esordio, e l’ottavo posto della seconda settimana, Madge è stata sbattuta fuori dalla Top10 a stelle e strisce.
Addirittura SEDICESIMA posizione.
-59% sulle vendite, dopo il -87% di una settimana fa.
Appena 19,248 dischi venduti in 7 giorni (425.248 il totale).
Neanche il tanto vituperato Hard Candy macinò numeri simili.
Mai fino ad ora, nella trentennale carriera di Madonna, un suo album era crollato così velocemente in classifica. Praticamente dimenticato, preso a calci dalle posizioni che contano, tanto dall’arrivare a vendere briciole, perché poco meno di 20,000 dischi questo sono (soprattutto se ti chiami Madonna). Ma riuscirà MDNA a risollevarsi dalle ceneri delle chart di mezzo mondo? Difficile a dirsi, se non impossibile. Perché l’impressione, dinanzi all’immobilismo del suo staff, è che purtroppo nulla potrà invertire la rotta.

Autore

Articoli correlati