Sangue lesbo ‘a rischio’ e pestaggio shock nell’Ohio: buon inizio settimana omofobo a tutti

Condividi

Se in Italia dobbiamo SOPPORTARE l’incredibile denuncia di una ragazza lesbica, che si è vista dire NO alla donazione del sangue perché la relazione con la sua compagna  comporterebbe “rischi di trasmissione di malattie infettive”‘, dagli States arriva un filmato agghiacciante, che continua a dar fuoco all’ormai preoccupante omofobia scolastica nazionale. Siamo alla Union-Scioto High School, in Ohio, e un ragazzino pesta a sangue un compagno di classe, solo e soltanto perché gay. Pugni su pugni, contro il poveretto steso a terra, mentre un terzo bulletto riprende il tutto con il telefonino. La violenza scatenata contro quel ragazzino, colpevole di nulla se non di essere omosessuale, lascia sgomenti. Perché ogni giorno, in ogni angolo del Pianeta, accade qualcosa di simile, rimanendo taciuto, e nascosto, da compagni e professori troppo spesso omertosi, e indirettamente corresponsabili, per non dire portatori sani di omofobia, da estirpare alla radice. Iniziando ad incazzarci seriamente. Perché è inammissibile che nel 2011 possano capitare follie simili, con ragazzini massacrati di botte e ragazze cacciate dagli ospedali, solo e soltanto peché gay.

Autore

Articoli correlati