Appunti sparsi milanesi

Condividi

– odio i bocconiani con la scopa nel culo… ma gliela danno in dotazione a retta pagata?
– sfatiamo il mito che a Milano hanno tutti una marcia in più. Su cassieri e baristi non c’è partita, qui DORMONO.
– fa caldo e c’è il sole da 4 giorni. Roba da non crederci…
– A.A.A. che qualcuno porti un CORNETTARO all’ombra della Madunnina. Non si trovano cornetti DECENTI neanche a pagarli oro. Non parliamo poi della pizza al taglio…
– W i mezzi pubblici di Milano
– W le biciclette di Milano
– vedere il faccione photoshoppato di Letizia Moratti ogni 3 metri è da orticaria lancinante.
– sbaglio o son diminuiti i finocchi? 10 anni fa erano MOOOOLTI di più. O forse ora si mimetizzano meglio…
– dopo aver fatto per anni l’aperitivo ‘alla milanese’ a Roma, devo ammettere che non c’è partita. Ad aperitivi noi romani siamo ancora all’era giurassica.
– Ma del cappuccino a un euro e 30 vogliamo parlarne? A ladri maledetti.
– Ma i cinema, dove sono? E soprattutto, quanti sono? Cazzo ne ho visti pochissimi…
– esiste un’altra città che non sia Roma dove parcheggiare è praticamente impossibile? Sì, Milano. PIU’ di Roma.
– amo il fatto che sia fottutamente ‘concentrata’.
– e’ vivibile.
– Potrei abituarmici.
– Mi ci abituerò.


Autore

Articoli correlati