Sanremo 2011: quarta serata DISASTROSA ma duetto da urlo tra Nathalie e L’Aura

Condividi
Una quarta serata, quella dei duetti a Sanremo, da DENUNCIA.
Morandi sempre più rincojonito, Canalis sempre più camionista (che qualcuno le dica come si APPLAUDE), Belen in versione LAP DANCER, con vestiti di una VOLGARITA’ imbarazzante, Luca e Paolo trascinati dall’ormai par condicio satirica, Monica Bellucci nella solita veste DIVA DE STO CAZZO scioccata dall’eccitazione senile che le sue super tette hanno provocato in Morandi (cosa ti affascina in un uomo? Gli occhi. Gli occhi? Dai non è possibile solo gli occhi, ti interesserà anche altro in un uomo… gelo all’Ariston), un Robert De Niro in SERIO imbarazzo per una delle peggiori interviste della sua carriera (con la Canalis autoproclamatasi traduttrice giusto per far vedere a tutti che parla inglese), i super pagati Take That sbolognati dopo 4domande4 da ASILO NIDO, per non parlare dei continui errori nel presentare e nel gestire i tempi del palco, come se in questo Festival NON si provasse, quando in realtà non si fa GIUSTAMENTE altro da mattina a sera.
Tutto ciò che NON andrebbe fatto in tv ieri si è visto. Segno di una delle PEGGIORI conduzioni di sempre, e di un’organizzazione autoriale incredibilmente all’acqua di rose. E i duetti? Pessimi, quasi tutti pessimi. Fatti fuori Pezzali e Tricarico vanno avanti i due ripescati, ovvero la Tatangelo e Al Bano, incredibilmente dato tra i favoriti. Se così fosse, tutti all’Ariston con i forconi. Ma vinceranno Emma con i Modà, a mio avviso meritatamente, con Vecchioni ALMENO terzo e una Nathalie a cui il secondo posto non può negarlo nessuno, anche perché ieri sera l’unica performance da NON PERDERE è stata la sua, in compagnia di una resuscitata L’Aura.
Sentire per credere. 

P.S. rettifico. Notevole anche il duetto tra La Cruz e la Zilli.

Autore

Articoli correlati