Tanti auguri a me…

Condividi

Come ogni anno alla fine è arrivato, con i suoi rodimenti di culo.
Il 20 gennaio, giorno del mio compleanno, storicamente odiato dal sottoscritto, con annessa zero voglia di parlare, di sorridere e di far qualsiasi cosa che possa suscitare ‘divertimento’.
Anche i 29 anni hanno così fatto irruzione nella mia vita, con tutta la loro strafottenza, a 12 mesi da quei trenta che vivo con la solita ridicola paranoia, in una giornata in cui tutti si sentono quasi in dovere di salutarti con un sorriso. Per 28 anni quei sorrisi dovuti, probabilmente falsi, o perché no anche sentiti, mi hanno fatto girare ancor di più i coglioni, fino al sorriso che mi ha svegliato questa mattina, solare, sincero e dichiaratamente innamorato. 
Mi rode sempre il culo, perché purtroppo son fatto così, ma questo 29° compleanno è stato davvero ‘diverso’ da tutti gli altri, perché per la prima volta in vita mia lo sto ‘sopportando’ insieme alla persona amata.
E se non è questo il più bel regalo del mondo che potessi chiedere, poco ci manca.
P.S. è il 5° compleanno che ‘condivido’ con voi. Al decimo voglio il festone. Sia ben chiaro.

Autore

Articoli correlati