Amigdala al Rising Love: la ‘recensione’ di Spetteguless

Condividi


Credevate che me ne fossi dimenticato?
Se cor cazzo.
Con una settimana di ritardo ecco qui arrivare la mia attesissssssssima impressione sulla nuova stagione di AMIGDALA.  
Abbandonata l’idea dell’itinerante, e quel buco di culo del Dimmi a San Lorenzo, gli amigdalari quest’anno possono finalmente tornare a mettere le tende al RISING LOVE, completamente ristrutturato. In che modo? Vediamolo insieme (datemi la manina).
Voto 10 all’impianto audio. Se due anni fa, alla prima serata Amigdala nel locale, le canzoni praticamente CE LE cantavamo da soli, perché nun se sentiva un cazzo, quest’anno se parlate con un vostro amico che vi sta a 3 centimetri di distanza preparatevi perché lui NON vi ascolterà, dicendo SI’ a buffo anche se voi lo starete insultando, dando della succhiacazzi a sua madre. Casse potenziate e  audio strabiliante, per una scelta musicale (per chi non la conoscesse, scordatevi la commerciale, solo e soltanto elettronica) come sempre LODEVOLE, apprezzabile ed apprezzata. Da questo punto di vista Amigdala era e resta, viva iddio, una fottuta garanzia.
Voto 5 alla gestione dello spazio. Se già l’anno scorso per riuscire ad entrare, a bere e a ballare
 in una serata Amigdala te dovevi portà come minimo un taser, o un vibratore da lanciare in un angolo, quest’anno la situazione è INCREDIBILMENTE peggiorata. Il locale, infatti, si è incredibilmente RISTRETTO, a causa di un MURO DI CINTA che costeggia il bar e la pista, tirato su per dare vita ad uno STRAORDINARIO corridoio d’uscita, lynchiano, ipnotico, color rosso fuoco, fichissimo e tutto quello che cazzo vi pare, ma ODIOSO perché colpevole di aver RIDOTTO ancor di più lo spazio vitale. Un consiglio? Se trovate una mattonella FATELA VOSTRA e non ve movete più, a meno che il caldo non vi uccida.
E qui sorge un altro problema.
Voto 4 all’impianto di PSEUDO aria condizionata. Nella ristrutturazione del Rising, infatti, CI SAREBBE finito pure l’impianto d’areazione, se non fosse che IN MEZZO alla pista faccia quasi più caldo dello scorso anno, anche per via della riduzione dello spazio sopra menzionata. Spazio POCO, aria POCHISSIMA, fumo passivo TROPPO. E qui faccio nascere una mia BATTAGLIA, e non contro la PASSIVITA’ (non sia mai), bensì contro il fumo.
Ora, in 15 ANNI di Governi Berlusconi c’è SOLO una legge con i controcazzi che dovremmo ONORARE, ovvero la LEGGE SIRCHIA contro il fumo all’interno dei locali, e noi che famo? Je ridemo in faccia? E no, non ce sto più. Chiedo quindi UFFICIALMENTE che gli organizzatori di Amigdala si adoperino per VIETARE TASSATIVAMENTE di fumare all’interno de quell’arteria der cazzo che è il Rising Love.
Già non ce s’entra, già non c’è aria, se poi me ce fumi pure me ce fai proprio morì.
Lo vogliamo capire che IO, CHE NON FUMO, non posso uscì co un tumore ogni volta che abbandono una discoteca? Vero è che il problema andrebbe esteso a TUTTE LE SERATE froce romane, visto che ormai A SFREGIO te fumano dentro pure quelli che prima di Sirchia per rispetto fumavano fuori, ma è anche vero che tanto Muccassassina quanto Gorgeous hanno alle spalle locali decisamente differenti al Rising. Più grandi, più spaziosi, più areati e forse pure più controllati. Ok, qui siete tutti radical chic, DITE di votare Sinistra e Libertà e fate quelli che se ne sbattono delle regole… ma anche NO e anche STICAZZI.
Vuoi fumare? Passi nel MAGNIFICO tunnel rosso fuoco dei miei cojoni, esci e te spippetti pure na stecca intera, ma non rompere le palle a me. Anche perché c’è una cazzo di LEGGE che mi da’ RAGIONE.
Detto che (non so se si era capito) voglio diventare il nuovo presentatore di Mi Manda Rai Tre, ci sono poi i soliti problemi legati all’ingresso, con l’ingorgo causato del pagamento e dall’odiosa tessera del locale, che tutti se perdono e che OGNI VOLTA devono rifare, e i bagni ristrutturati, con garbo, per una serata che si conferma una GARANZIA di qualità e un locale che se DA UNA PARTE mi ha conquistato, nel trasformarsi, dall’altra mi ha lasciato basito, nello STRINGERSI ancora di più.

Voto SECONDA serata Amigdala Stagione 2010/2011 (rullo di tamburi…)… (ancora rullo di tamburi…) … (rullata finale, sospiri trattenuti, occhio di bue!)… 6+.
P.S. e stasera… prima stagionale di GLAMDALA al Lanificio… Glam Night + Amigdala = probabile seratone.

Autore

Articoli correlati