x

Tiziano Ferro ce l’ha fatta: SONO GAY

Condividi
Je l’ha fatta. 
Dopo anni e anni di RIDICOLE smentite, Tiziano Ferro ce l’ha fatta. 

“Un paio di anni fa ho iniziato un percorso di analisi. Da tempo non stavo bene, e avevo capito di dover riprendere in mano una serie di cose: dal forzato esilio lontano da amici e famiglia alla relazione col mio lavoro, al rapporto contrastato con l’omosessualità. Così, dopo due anni di duro lavoro su me stesso, sono arrivato a una conclusione: volevo vivere meglio”.
E il coming out FA vivere meglio… non smetterò MAI di dirlo.
Bravissimo Tiziano, che così prosegue:
In adolescenza dissi alla mia fidanzatina che pensavo di essere attratto anche dai ragazzi. Mi rise teneramente in faccia, mi disse che non poteva essere vero”. “Ora non posso puntare il dito contro nessuno, solo contro me stesso, tuttora non so spiegarmi perché considerassi l’omosessualità una specie di “malattia”… Non ho la presunzione di salvare nessuno, ma se il mio libro potesse aiutare qualcuno a evitare di perdere tutti gli anni che ho buttato via io, sarei felice”. “Le voci sulla mia omosessualità mi facevano una tale rabbia. Non perché non volessi passare per gay, ma perché la verità è che un fidanzato avrei voluto avercelo. E, invece, non avevo nessuno”. Perché? “Perché avrei dovuto vivere una doppia vita e io non ne sono capace. Mi dà fastidio quando si parla di accettazione dell’omosessualità. Io, semmai, sogno la condivisione. Una famiglia che accetti le mie scelte non mi basta, voglio che le viva insieme a me. E lo stesso vale per i miei amici”. “Ora cerco l’amore, la parte della vita che mi è mancata finora… Per il momento sono solo, ma spero presto di non esserlo più“.

Ora, è vero che nell’ambiente lo sapevano pure i MURI delle dark, ma da oggi lo sapranno UFFICIALMENTE anche “la casalinga di Treviso, il bracciante lucano, o il pastore abruzzese“, che magari da ANNI ti ascoltano e ti apprezzano alla radio… bravissimo Tiziano.
Benvenuto in famiglia.

P.S. tutta l’intervista scoop sul Vanity Fair più frocio di sempre (e ce ne voleva, visto il livello di gayezza che già di suo domina la rivista) da domani in edicola. 

P.P.S Intervista verità annunciata per domani anche da LaRepubblica, con un Ferro che ammette senza più peli sulla lingua… “sono gay, la libertà è poterlo dire”.

Autore

Articoli correlati