x

Andiamo TUTTI a Londra

Condividi


Per una volta che dice UNA cosa da MINISTRO DELLE PARI OPPORTUNITA’, viene pure attaccata.
E’ bastato dire DUE PAROLE DUE a favore del GayPride romano a Mara Carfagna per venire CROCIFISSA dal sito Pontifix, che l’ha prontamente definita “una ragazzina che HA SBAGLIATO e che dovrebbe chiedere SCUSA”.Scusa a chi, poi, nun se sa.
Forse scusa per non averle dette PRIMA.
E che avrà detto mai la Carfagna sabato scorso, riferendosi al Pride capitolino? “Una manifestazione gioiosa, serena e partecipata”. Stop.
Ma tanto è bastato ai prelati del sito per farsi girare i cojoni.
Un Ministro delle PARI OPPORTUNITA’ OSA per una volta non sputare MERDA sui froci, e la SANTISSIMA ed amorevole Chiesa che fa?
La fa nera.
Tutto questo nel giorno in cui a LONDRA si teneva un altro partecipatissimo Pride.
Ebbene, dalle foto che potete vedere, inviatemi da Luca, trasferitosi nella City, a DOMINARE la Chiesa di St. Martin, a Trafalgar Square, in OMAGGIO alla sfilata gay, cosa c’è?
Una BELLISSIMA bandiera RAINBOW.
E ad issarla non credo siano stati FROCI RAGNO.
Ma voi ce la vedete una Basilica di San Giovanni che fa svolazzare al vento una banidera rainbow? Ah, giusto, il Pride romano davanti alla Basilica di San Giovanni neanche lo fanno arrivare.
Il problema PURTROPPO per noi gay italiani (e soprattutto romani) è UNO e solo UNO.
Si chiama Vaticano.
Non abbiamo scampo.

Autore

Articoli correlati