W il Brancaleone QUEER

Condividi

La serata SORPRESA di questo 2010 discotecaro frocio romano.
Party QUEER megagalattico ieri sera al Brancaleone firmato Amigdala/Meat Pie/Glamnight.
In quello che una volta ERA il centro sociale più famoso ed amato della capitale, sorge ormai da tempo una discoteca con i controcazzi, mascherata da centro sociale.
L’esperimento QUEER, perchè di esperimento si deve parlare, è stato a dir poco positivo, non tanto sui numeri dei partecipanti (non c’era il pienone), quanto su location, musica e spazi.
Il “Branca” d’altronde è sempre il Branca. L’augurio a questo punto è che con la prossima stagione ALTRE serate gaye possano approdare sulla Nomentana (una al mese? Rifarci fisso il mitico Condominio? E perchè non Glamdala o Amigdala?), visto che il POPOLO queer della capitale non può non contaminare anche uno spazio simile, da troppo tempo lasciato in mano a bestie etero/coatte.
Era dai tempi del mio PRIMO Condominio al Rialto (4 anni fa?) che non rimanevo così colpito da una serata queer romana (forse anche perchè erano 10 anni che non andavo al Brancaleone…).
Aridatece altre serate così!
Voto: 9

P.S. tra i tanti dj capitolini in ascesa ce n’è uno che non posso non sottolineare… D-Hangerè da tempo che si fa apprezzare ma ieri sera ha semplicemente fatto ER MATTOcon la strumentale di Acapella mi ha definitivamente fatto suo seguace.
BRAVISSIMO.

Autore

Articoli correlati