x

Glam Night 2009: la pagella

Condividi


Dopo una domenica da VEGETALE in casa, alla fine mi son fatto convincere… aperitivo sia!
Prima visita della stagione al GLAM NIGHT, nuovo aperitivo frocio by Marco Longo. Dopo Modo e Crudo, l’ormai classico aperitivo della domenica romana è passato al Co2, Crazy Bull in versione chic tra Campo dei Fiori e Piazza Navona.
Posto DA PAURA, piazzetta AD HOC per poter spettegolare, squadrare e cazzarare all’aperto, visto il DELIRIO atroce all’interno del locale.
Premessa fondamentale: il sottoscritto ha dei problemi PERSONALI con gli aperitivi froci di Marco Longo. Solitamente fichissimi, pseudo borghesi radical chic come piacciono a me e con la clientela che rappresenta PERFETTAMENTE il clichè maschile che a me ispira, ma non ci posso far nulla… ME METTONO ANSIA!
Tutto quel perfettume, quei sorrisi, quelle pacche sulle spalle, quei FINTI conoscemose e volemose bene tutti, quell’esternare TE PARE CHE ME SO MESSO LA PRIMA COSA CHE HO TROVATO NELL’ARMADIO MA COR CAZZO, E’ DALLE 3 DEL POMERIGGIO CHE STO A PENSA’ A CHE INDOSSA’, mi mettono una fottuta soggezione.
Io sto tanto bene nel mio angolino solitario, con la mia non voluta faccia da cazzo a parlare con chi già conosco… mi sforzo pure ad AMBIENTARMI, ma non ci riesco proprio! Dopo 3anni3 di tentativi, il tutto si è ovviamente ripetuto ieri sera. Dopo5minuti5 ero già in ansia, con annesso attacco di panico della serie BASTA ANNAMOSENE!
Tornando al locale, posto fighissimo, su due piani, con la PERFETTA musica da APERITIVO della Lazzarini a fare da atmosfera al tutto, ma con un cazzo di problemone ENORME.
Allora… io all’aperitivo VOJO MAGNA’!
Considerando che ieri non avevo neanche pranzato, son arrivato al Co2 alle 19:45 con una fame che NEMMENO VE LA RACCONTO!
Appena arrivati, il posto già PULLULAVA di gente, quindi uno pensa… sarà tutto già partito, evvai mo se magna! Arrivati al bancone del CIBO l’amara sorpresa.
Un piatto di SABBIA DE CAPOCOTTA, fatta passà pe CUS CUS (a regà non se pijamo per il culo, quel Cus Cus era TERRA!), un altro piatto di CIPOLLE FRITTE (èèèèèèèèèèèèè?? Cioè tu ad un aperitivo frocio me fai trovà le CIPOLLE FRITTE?!? E se POCO POCO inciucio con qualcuno? Ma voi siete PAZZI!) una terza portata di verdure fritte miste (ma da quando in qua il fritto è stato sdoganato agli aperitivi froci?!?) e la PRESA PER IL CULO… delle polpette! Perchè presa per il culo? Perchè queste polpettine MIGNON sono state servite in uno CHICCOSISSSSSSSSSSSSSSIMO piattino SINGOLO… ovvero… una polpettina a piattino! Una polpettina a piattino?!?!? Ma me la metto al culo una polpettina a piattino! Io c’ho fameeeeeeeee! Il cus cus stà a germoglià, le cipolle fritte me stanno a creà il VUOTO sociale e le verdure fritte già me ballano sui fianchi e te me porti UNA POLPETTINA INA INA INA INA????? Ma io voglio una MONTAGNA di polpettine stile Ferrero Rocher, altro che piattino! Anche perchè qui siamo in 300 BESTIE affamate.
Ma fateme uscì da quella cucina una bella TIELLONA de pasta, una de riso, guarda me attacco pure alle carote, ai cetrioli e ai finocchi in perfetto Freni e Frizioni Style, ma dateme da magnà, riempitemi, anche perchè se continuo a beve a stomaco vuoto me dovete mette su un servizio di PULMINI o di AUTISTI che mi riportino a casa sano e salvo!
CIBO.
Dopo 75 minuti di vana attesa, alternati da piattoni di SABBIA/CUS CUS, polpettine ine ine e fritti di verdure, letteralmente PRESI D’ASSALTO da cavallette travestite da finocchi pronte a BUTTARSI sul tavolo addirittura dal piano di sopra (tipo Mission Impossible, la gente con i cavi! Chic er cazzo quando se magna…) son dovuto fuggire in cerca di CIBO!
Passato per Piazza Navona per l’immancabile gelato, a casa mi son INFILATO in una cena già avviata con PIATTONE DE LASAGNA in arrivo a salvare il mio stomaco e torta di mele fatta i casa.. na mano santa!
A conti fatti un posto splendido, con la solita clientela fighettina che me piace tanto, ma con un eccessivo DELIRIO ed una quasi totale assenza di CONSISTENZA ALIMENTARE (almeno ieri sera).

Va bene esse RADICAL CHIC e continuare a cavalcare cotanto clichè, va bene sorseggiare ammiccando in ampi calici litri e litri di vino rosso alternando Freud a Sex and the City, va bene pure massacrare chiunque appena questo osi girare l’angolo, ma quel MEGA TAVOLO centrale TEORICAMENTE lì per esser riempito di piatti, DEVE esse riempito de piatti!
Detto ciò, avrò bisogno di almeno un altro mese di autoterapia per poter replicare l’esperienza.

Voto Glam Night: 6 (più cibo e schizza ad 8)

P.S. abbandonato affamato il Glam Night, e fatti 200 metri a piedi, abbiam finito la VIA CRUCIS domenicale con UN ALTRO aperitivo frocio, il Sunday in Love al Dadaumpa in Piazza Cairoli. Anche qui tanta gente (anche se non paragonabile alla FOLLA del Co2), molti dei quali già visti dall’altra parte (della serie PRIMA UNO POI L’ALTRO… splendidamente folle) e ad occhio e croce PIU’ cibo! Prima o poi testerò anche quest’altro aperitivo, per ora mi son fermato ad una toccata e fuga, quindi evito commenti di qualsiasi tipo (so tanto professional io…).

P.S. che qualcuno fermi la moda degli aperitivi froci a Roma. Ce ne saranno 15 a settimana, forse un pelo troppi?!?!? Io direi di sì…

Autore

Articoli correlati