Muccassassina 2009/2010: la pagella della prima serata!

Condividi


E alla fine anche Muccassassina 2009/2010 è partito.
Come l’avranno tirato su sto cazzo di 20° anno?
Da buon MUCCAROLO di vecchia data, devo continuare a dire che locali come il QUBE, qui a Roma, non ce ne sono! Poche le novità rispetto alla stagione passata, con l’ingresso che è stato FINALMENTE reso accettabile.
Via il muro del pianto attufante degli anni passati, sostituito con delle FIGHISSIME e warholiane immagini ESTREMAMENTE frociarole, raffiguranti Madonna, Britney, Michael Jackson, Lady Gaga ed icone gay varie.
Niente di eccezionale, ma fa sicuramente scena. Ci voleva.
Il piano terra, quello commercialotto, ad occhio non ha subito ulteriori cambiamenti.
Cambiamenti che NON ci sono stati neanche al piano di mezzo, quello inutilmente
black (la mia è una battaglia persa… trasformiamo il piano di mezzo in SALA ELETTRONICA!!), dove l’ingresso ai cessi/dark è stato giustamente realizzato con quella sorta di pseudo porta composta da “striscione trasparenti” tipica della macelleria. Una metafora SUBLIME per descrivere quello che si può trovare una volta superateCARNE DA MACELLO!
Con l’arrivo al 3° piano le novità si sono FINALMENTE fatte sentire e vedere. ENORME e FAVOLOSA la palla stroboscopica al centro della pista, sopra tutto e tutti, con il privè a specchio (riverniciato da MOOOLTO poco… mi son ritrovato con una mano NERA dopo essermi appoggiato ad una ringhiera! Ma se po?!?!?) chiama
to PANORAMABAR. Avranno avuto l’autorizzazione da Berlino, visto che il PanoramaBar è un CELEBRE locale della città? Nessuno può saperlo… in caso contrario, so cazzi! Attenzione alle denunce…
A dominare la serata, dal primissimo minuto in cui sono entrato, il caldo più caldo di tutti i caldi dei caldi della mia vita.
Ora, io dico. Tu hai il più BEL locale di Roma tra le mani. Tu, gestore o Tu, organizzatore della serata, spendi per un anno 10,000 euro di meno in cambiamenti scenici vari
e realizza un cazzo di impianto d’areazione con i controcazzi! INVESTI SUL CALDO!
Non si POSSONO, e sottolineo il NON SI POSSONO sopportare temperature simili.
Vero che ieri sera c’era il MONDO, ma porca mignotta io non me posso SQUAJA’ anche stando IMMOBILE!
Problema numero 2, la selezione.
Ok, il Mario Mieli con Muccassassina ce campa e siamo tutti d’accordo, ma cazzo, facciamo selezione all’ingresso! Era o non era na serata FROCIA? F-R-O-C-I-A???
Al 3° piano c’erano SOLO e soltanto ETERO COATTI, che più coatti non se po!
Io non dico di ELIMINARLI del tutto (ma anche sì…) ma LIMITIAMONE l’ingresso. Ma solo io ricordo un Muccassassina 8 anni fa dove facevano storie addirittura se portavi l’amica frociarola?!? Ma è proprio IMPOSSIBILE tornare a quegli standard?
Porca puttana è il nostro GHETTO? E’ la nostra serata? E lasciatecela e non rompete li cojoni!
Annate a fa i “trasgressivi” al Diabolika ma LASCIATECI Mucca! Il Qube potrebbe TRANQUILLAMENTE riempirsi anche solo di froci. Basta solo avere la capacità di riattirarli tutti a sè, cominciando ad ELIMINARE quella buona parte di etero fastidiosi che dominano ad esempio il piano house. Piano house che è tornato a SPACCARE dal punto di vista musicale (anche se troppo commercialotto a volte) grazie anche al ritorno di Simon The Voice, che obiettivamente sul palco CE SA FA.
Selezione musicale, tra l’altro,
che GENERALMENTE mi è piaciuta in tutti e 3 i piani, fatto non da poco visto che almeno il sottoscritto il disco ci va per ballà. Serata a conti fatti MOLTO DIVERTENTE, con alcuni difetti da risolvere assolutamete il prima possibile.
Uno su tutti, il caldo. Anche solo pensare ad un inverno con QUEL CALDO è pura follia. Posso sopportarlo (con annesso rodimento di culo) all’apertura, ma poi STOP! Superato il caldo e superata la selezione ETERO all’ingresso (che tanto già so non verrà mai superata… ormai queste sono le “politiche di Mucca) il Muccassina rimane il MUCCASSINA.
Impossibile reggerlo OGNI VENERDI’, ma l’appuntamento mensile rimane più che un obbligo, se non un DOVERE.
Generalmente siamo TORNATI al 2007, quando c’era l’attuale Art Director, Diego Longobardi, mandato via a suo tempo per poi essere ripreso a furor di popolo oggi. Scelta giusta o scelta azzeccata? Per quello che ho potuto VIVERE ieri sera, per ora direi azzeccata. Novità poche, questo è vero, ma l’ATMOSFERA era quella caciarona e divertente del Mucca di un tempo, PORCO *** CHE FIGA DELLA MADONNA QUELLA a parte, sentito tipo 1miliardo di volte dai soliti fastidiosi etero coatti. Eliminando loro ed il caldo, arriverebbero automaticamente MINIMO 1/2 voti in più.

Voto prima serata: 6

Autore

Articoli correlati