x

Ecco i segni delle cicatrici causate da SVASTICHELLA

Condividi

40 giorni dopo il fattaccio, Dino ha deciso di mostrarsi, per essere un testimone e per convincere tutti i ragazzi e le ragazze vittime di omofobia a denunciare gli episodi di violenza a loro danno.
Era la notte 22 agosto. Dino non stava facendo nulla di male se non baciare un ragazzo, poco fuori il Gay Village.
A vedere quel dolce e normalissimo bacio colui che è stato poi ribattezzato Svastichella.
Insulti, pugni, schiaffi e un coltello.
Un coltello che ha letteralmente aperto in due Dino, costretto ora tutte le mattine a rivedere quell’orrore, attraverso quest’incredibile cicatrice.
Sono traumatizzato, la notte non riesco più a dormire. Ho incubi costanti, non riesco a tornare alla vita di prima“, ha detto Dino, coraggioso nel mostrarsi e nel mostrare quella cicatrice, segno tangibile della follia umana.

Autore

Articoli correlati