x

Se a svegliarti è Audrey Hepburn…

Condividi

Fischiettando.
Da giorni oramai mi sveglio con il sorriso sulle labbra, contento e soddisfatto, tanto da aprire la finestra per urlare al mondo “buongiornooooooooooooo vitaaaaaaaaaaa!”.
Qual è il motivo di cotanta gioia? Non un brasiliano che esca dal comodino la sera per rientrarci il mattino, (ci sto lavorando da anni alla sua realizzazione, sento odore di Nobel) ma una semplice… locandina!
Giorni fa son tornato in una videoteca romana che è semplicemente per CULTORI, ovvero Hollywood, dietro Campo dei Fiori. Un gioiellino che vende ed affitta solo film d’autore, autentiche RARITA’, veri e propri titoli introvabili. A farmela conoscere il mio MARIO (solo i veri lettori affezionati ricorderanno questo nome), che mi ci portò ANNI e ANNI fa, facendomi scoprire quel capolavoro inglese di Harold e Maude.
Qui, in questo angolo cinefilo di Roma, tra vhs e dvd di ogni sorta, si possono trovare le locandine ed i poster più belli della storia del cinema.
Era da tempo che non tornavo per un “rifornimento”, fino alla scorsa settimana, quando son tornato per comprare il poster di Jules et Jim. Casa nuova, siamo in 3, due ragazzi e una ragazza, quindi quale locandina migliore da attaccare in cucina se non una gigantesca riproduzione del menage a trois più poetico e delizioso della 7° arte?
Peccato che una volta entrato sia stato letteralmente rapito da una locandina verticale alta la bellezza di un metro e 60. Non un poster ma IL POSTER.
Vederla a GRANDEZZA NATURALE, così radiosa, DIVINA, sublime, per poco non mi STURBA.
Era lei, era Audrey, Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany!
Potevo non comprarla? Potevo non averla nella mia nuova casa? Potevo non attaccare alla parete la MAGNIFICA Audrey, con cui disquisire ogni giorno, prendere il thè, parlare di Berlusconi e spettegolare della signora Maria che al piano di sopra sgrulla la tovaglia dalla finestra rompendome er cazzo?
No, non potevo.
Ed ora è lì, a pochi metri dal mio letto, che mi guarda ogni mattina appena mi sveglio, fischiettandomi Moon River, fino al bacio della buona notte.
I Love you Audrey…

Autore

Articoli correlati