I Ciucciotti per l’Angolo dei Giochi della nostra Infanzia

Condividi

E’ lunedì e PUNTUALE arriva come sempre l’ANGOLO dedicato ai GIOCHI della nostra infanzia!
Chiudo ufficialmente la 3° SFIDA, che ha visto trionfare, inaspettatamente, GIRA LA MODA, con addirittura il 51% dei voti, seguita dal MIO vincitore, ovvero il mitico Grillo Parlante, fermo al 24%.
Chiusa la 3° Manche, prosegue la 4°, con il secondo concorrente!
Dopo gli INUTILI paciocchini dello scorso lunedì, oggi non potevo non continuare la scia dell’INUTILITA’ con gli STORICI… CIUCCIOTTI!
All’inizio degli anni 90 se non avevi un cazzo di ciucciotto attaccato da qualche parte NON eri davvero nessuno… la CIUCCIOTTI MANIA imperversava OVUNQUE, dalla punta dello stivale alla Val d’Aosta, con Roma che venne SUBISSATA di adolescenti IMPAZZITI per questi assolutamente INSIGNIFICANTI pezzi di plastica.
Ricordo ancora quando in gita a San Marino con la scuola tornai con tipo 100 CIUCCIOTTI ordinati da mia sorella, che mi minacciò di non farmi più esercitare ad HILARY con il suo nastro e la sua palla se non accontentavo la sua richiesta!
Messo con il nastro al muro, non potei fare a meno di SVALIGIARE San Marino, che non so perchè aveva ciucciotti che a Roma NON si trovavano!
Attaccati agli astucci, agli zaini, ai portachiavi, alle trecce, alle penne, agli orecchini ( grazie a Loredana Bertè!! ) attaccati OVUNQUE, per ALMENO 2 anni TUTTI, ma proprio tutti, ci siamo stretti con FORZA ad un ciucciopoi crescendo abbiamo imparato a farli e abbiamo scoperto un mondo! Ma questa è un’altra storia…

Autore

Articoli correlati