x

Valeria Vaglio con Ore ed Ore, l’apoteosi dell’amore

Condividi

Per me questa è stata in ASSOLUTO la più bella canzone di TUTTO il Festival di Sanremo, un pazzesco elogio all’AMORE, lo dissi APPENA ASCOLTATA e lo ripeto oggi, a 10 giorni dal primo ascolto. Sono entrato nel TUNNEL Valerio Vaglio con la sua ORE ED ORE… ormai non riesco a non sentirla e a non deprimermi, come musicalmente parlando non mi capitava da tempo… la trovo semplicemente STUPENDA… cazzo è normale sentirla a palla in macchina di sabato sera, cantandola come un pazzo, con tanto di “leggera” commozione? Me sa tanto de no… oddio sto a diventà peggio de Garrison!

———————-
Non metterò mai più
Il maglione rosa e blu
Che tutte le mattine indossavo a colazione
Preparando il tuo caffè
E non sarò più io
A dirti amore mio
Come sei bella la mattina appena sveglia
E’ già tardissimo
Le interferenze fan rumore
E non si può cambiar canale
O spegnere il televisore
Durante ogni temporale
Ma come ho fatto a non capire
E far l’amore ore ed ore
E già iniziava a nevicare
E il nostro letto all’improvviso
Si trasformò in altare
L’eternità nascose un po’ di sé tra le lenzuola
Il tuo profumo addosso
Neanche una parola
Non te lo dirò mai
Ma ti amo ancora sai
Lascerò la porta aperta
Fosse anche per vent’anni
O per un’eternità
Tradire è una follia
Io non ne avevo idea
Ma le scuse son parole
Che offendono l’amore

E non possono spiegare
E intanto il vento fa rumore
Tra i fori delle mie catene
Dio fa che ritorni il sole
Che senza lei non so più stare
E non mi basta ricordare

E far l’amore ore ed ore
E già iniziava a nevicare
E il nostro letto all’improvviso
Si trasformò in altare

L’eternità nascose un po’ di sé tra le lenzuola
Il tuo profumo addosso
Neanche una parola
Neanche una parola…

Autore

Articoli correlati