Emile Hirsch, da Into the Wild all’Oscar? la fotogallery

Condividi

Lo dirò fino allo sfinimento, ma io Into the Wild l’ho amato alla FOLLIA, dopo averlo visto alla Festa del cinema di Roma, e RECENSITO QUI tanto da tornare a sottolineare come sia uno dei più bei film degli ultimi 10 anni, sparata che confermo e sottoscrivo.
In uscita nelle sale italiane FINALMENTE VENERDI PROSSIMO, protagonista assoluto della pellicola è Emile Hirsch, volto nuovo della Hollywood dotata di talento.
23enne, inizia sin da piccolissimo a lavorare per il piccolo schermo, con comparsate in serie tv come Due gemelle e una tata, Sabrina, Vita da Strega, E.R. e Jarod il camaleonte.

Nel 2002 arriva finalmente il debutto cinematografico, con The Dangerous Lives of Altar Boys, dove affianca Jodie Foster, a cui seguirà subito dopo Il club degli imperatori.
Nel 2004 si ritrova accanto a Elisha Cuthbert, nella commedia La ragazza della porta accanto, film a cui seguiranno Lords of Dogtown e Alpha Dog, con Justin Timberlake protagonista.

Ma la SVOLTA, quella vera, arriva con SEAN PENN, che crede in lui, studiandolo per ben 4 mesi, facendogli perdere ben 20 kili, prima di assegnargli la difficilissima parte di Christopher McCandless, per INTO THE WILD.
La critica è UNANIME, è nata ufficialmente una STELLA!

Emile si candida come papabile vincitore per i prossimi Oscar, e nell’attesa è tornato sul set, diretto dai fratelli Wachowsky, i ‘padri’ di Matrix, nel prossimo atteso Speed Racer, e soprattutto in Milk di Gus Van Sant, nuovamente accanto a Sean Penn, che questa volta passerà DAVANTI la macchina da presa, per tornare a recitare, storia di Harvey Milk, primo consigliere comunale apertamente gay di San Francisco, assassinato nel 1978 da un fanatico omofobo.
Proprio da Alpha Dog arrivano questi fotogrammi che ci mostrano il bel Emile TUTTO GNUDO, per una bellezza non oggettiva, non eccessiva, ma sicuamente interessante… o no?





P.S CORRETE a vedere Into The Wild, mi ringrazierete…

Autore

Articoli correlati