Britney Spears e BlackOut, la recensione di Dr.Apo!

Condividi

E arrivò il giorno di dire la MIA su BlackOut, ritorno alla “musica” di Psycho Britney Spears!
Partirei dicendo che il CD è un OTTIMO cd di…. BASI MUSICALI!
Peccato che poi arrivi la “voce” di Britney Spears, o meglio del computer che “canta” per lei, a STORPIARE e a rovinare il tutto!
Le basi SPINGONO quasi tutte, per essere poi maledettamente riempite da FINTI orgasmi e sospiri sensuali che finiscono per diventare quasi una PARODIA per quanti sono … credo una ventina ALMENO a pezzo!
Il cd indubbiamente è un concentrato di pezzi DANZERECCI, ovvero quello che un po tutti ci aspettavamo da Britney, a cui NESSUNO ha mai chiesto EVOLUZIONI musicali e canore di nessun tipo… è nata pe fa ballà i froci e deve MORI’ mantenendo quel compito, che obiettivamente conferma ottimamente anche con questo BlackOut.
Fosse uscito 5 anni fa nessuno avrebbe detto nulla, visto che la Brit che avevamo all’epoca la ritroviamo IDENTICA oggi, almeno nelle tracce del cd, visto che poi LIVE è tutt’altra cosa…
Ma andiamo a vedere i vari PEZZI, da quelli che a mio avviso sono i peggiori.
I più INSIGNIFICANTI sono sicuramente Perfect Lover e WhY should i be Sad… anche riascoltandole non mi dicono proprio NULLA… a ruota ci metto subito Pieces Of Me e FrakShow, che non è male ma direi banalotta… La migliore di tutte invece, soprattutto grazie alla FANTASTICA base, è Break the Ice!
Anche qui peccato che sta sciacquetta ci canti sopra, co sti CAZZO di orgasmi che non si sopportano più, ma resta comunque un BASONE in sottofondo di prima scelta… complimenti a chi gliel’ha messa su… buonissima anche Radar, singolo SICURO, da struscio continuo in discoteca, perfetta come TUTTO IL CD per i momenti CAZZEGGIO in cui tutto si vuol fare tranne che essere se stessi…
Arriva poi Heaven on Heart, con questa base a metà tra MOBY, i CHEMICAL e Kylie!
Anche qui il sound non è affatto male, bisogna ammetterlo… e anche il CANTATO di Brit è tra i meno fastidiosi… è forse la mia preferita dell’album!
Mi ispira anche Get Naked, con questo lui ripetuto fino all’estremo, questi milioni di orgasmi, per un pezzo che in una sala BLACK spaccherebbe e non poco!
Altra SUPER BASE è quella di TOY SOLDIER, mentre TITOLO IDIOTA A PARTE, è strapromossa anche Ooh Oooh Baby, che mi ricorda TANTISSIMO un altro pezzo, il cui titolo però non mi viene… ci penso da due giorni ma non mi vuole venire in mente!
Giudizio a parte per Hot The Ice, che mi PIACE E NON MI PIACE!
Non so spiegarmelo, c’è qualcosa che me la ESALTA e qualcos’altro che me la boccia… non saprei spiegarne i motivi.
In conclusione un BUONISSIMO cd per far caciara, divertirsi, perfetto per i MOMENTI COGLIONELLA, per SFROCIARE ovunque voi siate, che sia in macchina, in disco o nel cesso di casa vostra.
Nulla di nuovo o rivoluzionario, anzi direi qualcosa di MOLTO VECCHIO, ma delle BASI danzereccie di prima categoria ci sono tutte, rovinate dalla voce elettronica de sta matta fracica… l’album è un puro PRODOTTO COMMERCIALE, NON pensato… nel senso… i 12 pezzi non hanno NESSUN collegamento tra di loro, sono solo la selezionata scelta di un carnèt molto più vasto… hanno preso le 12 canzoni più orecchiabili, le più ballabili, e le han messo assieme, senza dare un capo e una coda a nulla, chiudendo il tutto poi con questa copertina da 4soldi e una dozzina di denunce per attentato al buongusto! Fosse una RACCOLTA di diversi AUTORI dance non noteremmo la differenza…
La voce di Brit è poi assolutamente INESISTENTE… praticamente il cd l’hanno fatto con lei a casa che si depilava la patonza, visto che è TUTTO o quasi sintetico… roba che i concerti ora li farà direttamente in videoconferenza dal divano de casa sua, mentre se scaccola e si gratta le chiappe, ancheggiando e roteando la caviglia destra!
Ormai, a soli 25anni, la Spears è diventata PURO marchio, da sfruttare fino all’ultima goccia di sangue…
E’ ORO per il gossip mondiale, ne combina di tutti i colori, non sa cantare, non sa più nemmeno ballare, ha un gusto ignobile, non ha un BRICIOLO di talento ed è portata a tirar fuori un SOLO tipo di musica, quella DANCE per i gay di tutto il mondo, che in discoteca con pezzi come queste 12 tracce di BlackOut ci sguazzeranno per almeno 3anni!
Il Cd è decisamente superiore a quanto mi sarei mai aspettato, ma d’altronde di Britney c’è poco o nulla, tranne questa oscena copertina, dove troneggia spavalda, e quei finti orgasmi registrati probabilmente mentre SOGNAVA di far sesso con il suo amato Justin, mai toccato con un dito quando ancora non aveva scoperto il piacere di usare tutta la mano!

Autore

Articoli correlati