Roma Film Festival: Trionfa Juno!

Condividi

Juno doveva essere e Juno è stato!
Amatissssssimo dal sottoscritto, che
l’aveva pronosticato come vincitore finale, Juno ha sbaragliato la concorrenza trionfando alla seconda Festa del cinema di Roma.
Divertente, ironico, irriverente, portato avanti da una strepitosa sceneggiatura, in odore di Oscar, e da una fantastica protagonista, Ellen Page, che a mio personale avviso avrebbe meritato anche il Marc’Aurelio per la migliore interpretazione femminile, Juno vince assolutamente meritatamente questa edizione della Festa, acclamato da critica e pubblico in egual misura.
Seguirà le orme di Little Miss Sunshine ai prossimi Oscar, son pronto ad accettare scommesse.
E per tutti quelli che hanno sbertucciato la Festa, etichettando come “scarsi” i film presentati, proprio Juno e il pazzesco
Into The Wild, vincitore nella sezione Premiere e mio prossimo favoritissimo agli Oscar, son li a smentirli categoricamente.
Una premiazione, quella presentata da Vincenzo Mollica e Martina Colombari nella splendida Sala Santa Cecilia dell’Auditorium, durata un’infinità, ben 3 ore, iniziata con un magnifico concerto del Maestro Ennio Morricone, acclamato e osannato con oltre 10 minuti di applausi.
Il Maestro ha eseguito quattro suite tratte da colonne sonore ovviamente realizzate da lui, da Bugsy a La città della gioia, finendo con un emozionante e irresistibile Mission, che ha semplicemente fatto venire la pelle d’oca a tutti i presenti in sala.
Finito l’apprezzatissimo e applauditissimo concerto, durato un’ora circa, è iniziata la premiazione ufficiale, segnata inizialmente da una serie di inutili premi minori, assegnati dagli sponsor della stessa Festa, con i soliti lunghissimi e ripetitivi ringraziamenti del caso, affiancati da gratuitissimi “spot” autoreferenziali da parte degli stessi sponsor, ennesima conferma di come noi italiani proprio non sappiamo fare le premiazioni…
Prima della premiazione ufficiale però è arrivata inattesa una vera sorpresona… un video girato dagli ormai mitici CENTOAUTORI sulla condizione attuale del cinema italiano, dal punto di vista dei finanziamenti statali e delle televisioni, che collocano l’Italia in una posizione distante anni luce da paesi come la Germania o la Francia, dove sono 1000 i milioni di euro riversati dalle casse statali nei confronti de cinema.
Un video che DEVE girare, che deve essere visto, perchè porta numeri, fatti, percentuali, per una battaglia, quella dei Centoautori, da vincere e seguire con attenzione, in prima persona, perchè possibile responsabile del futuro prossimo della nostra tanto amata settima arte, specchio di una società che non può vivere senza il sogno di quella cosa che si fa chiamare Cinema.
Solo a questo punto è partita la premiazione ufficiale… ecco i premi!
Il premio della Giuria è andato ad Hafez, di Abolfazl Jalili.
Il Marco Aurelio per la Migliore Interpretazione Maschile è andato a Rade Šerbedzija per Fugitive Pieces di Jeremy Podeswa
Il Marco Aurelio per la Migliore Interpretazione Femminile è andato a Jang Wenli per Li Chun (And the Spring Comes) di Chang Wei Gu
Premio Fastweb per la sezione Premiere, Into The Wild
Premio L.A.R.A. (Libera Associazione Rappresentanza di Artisti) al miglior interprete italiano, Giuseppe Battiston per La Giusta Distanza di Carlo Mazzacurati
Premio CULT al miglior documentario presentato nella sezione Extra, Forbidden Lies di Anna Broinowski
Premio Alice nella Città K 12 al miglior lungometraggio Canvas di Joseph GrecoPremio Alice nella Città Young Adult al miglior lungometraggio Meet Mr.Daddy di Kwang Su Park
Premio Paolo Ungari- Unicef sezione letteraria di Alice nella Città a Ragazzi di Camorra di Pina Varriale
Premio L’OréalParis al miglior maquillage Valentina Lodovini interprete in La Giusta Distanza di Carlo Mazzacurati
Premio Enel Cuore al miglior documentario sociale presentato nella sezione Extra War/Dance di Sean Fine
Premio MINI al miglior progetto Europeo presentato New Cinema Network Slawomir Fabicki per il progetto Bonobo Jingo
A domani per gli ultimi giudizi sulla Festa, critici e non… (sono morto…)

Autore

Articoli correlati