Le mie recensioni ( si lo so…spesso da querela!)

Condividi

Scoop

Cinema Giulio Cesare, sala2, la stessa di Fur, stessa poltrona, stesso BUCO DI CULO insomma!

Lo stakanovista Woody Allen (è già al lavoro per il suo prossimo film!), dopo nemmeno un anno dal suo ultimo STREPITOSO “Match Point” (incassi record anche in Italia, 10milioni di euro) torna nelle sale, nuovamente da Londra e ancora una volta con una splendida Scarlet Johansson protagonista, non più con un thriller dai risvolti stupefacenti, ma con una commedia tinta di giallo, divertente e piacevole, condita dal RITORNO in veste di attore dello stesso Woody, solito mattatore di battute memorabili.
Trama: Scarlett Johansson è una giovane studentessa di giornalismo, facilona ed imbranata, capace di andare a letto con un suo intervistato, senza aver prima fatto la stessa intervista! Un giorno, accompagnando il fratellino di un amica ad uno spettacolo di magia, viene per caso scelta dallo stesso mago, Woody Allen, per il numero della smaterializzazione, all’interno della classica cabina magica. Qui, all’interno della cabina, vede apparire il fantasma di un giornalista, morto il giorno prima, che dall’aldilà vuole partorire il suo ultimo SCOOP, ovvero far scoprire l’identità del misterioso ASSASSINO DEI TAROCCHI, un nuovo Jack lo squartatore capace di terrorizzare Londra. Da questo momento in poi la coppia Allen/Johansson comincerà a darsi da fare per smascherare il sospettato, interpretato da Wolverine/Hugh Jackman, dal fantasma, attraverso una serie di divertenti peripezie, portate all’estremo da un Allen in piena forma, finalmente tornato ai SUOI livelli, dopo il deludente “Melinda e Melinda”.
Abbandonata l’amata musica Jazz, Allen si affida alla musica classica e al solito tema della morte, già fortemente presente in “Match Point”, con la GENIALE idea della barca, condotta dalla “Vecchia Signora” stessa, piena di SPIRITI pronti a raggiungere l’aldilà, tranquilli nel conversare come nulla fosse successo.
Il film è gradevolissimo, scorre via che è un piacere, infarcito com’è dalle solite strepitose battute ALLA Woody Allen, che solitamente o si amano o si odiano!
Il sottoscritto non solo le ama, ma le VENERA!
Dovrebbero renderlo immortale il nostro Woody, forse l’ultimo GRANDE GENIO del cinema contemporaneo.

Voto:7

Prossimo Articolo

Articolo Precedente

Fine Sondaggi e NUOVI Sondaggi !!

Autore

Articoli correlati