Le mie recensioni ( si lo so…spesso da querela!!!)

Condividi


Pieraccioni torna a far centro un’altra volta. Dopo il clamoroso e inaspettato successo del “Paradiso all’improvviso”, 30 milioni di euro incassati, l’ex peter pan, ormai 40enne, cresce anche al cinema, realizzando forse il film più maturo, pensato e originale dell’ormai decennale carriera. Circondatosi di un ottimo cast, dai fedelissimi come Ceccherini, in versione frate, e Papaleo, pervertito professore di matematica, fino alle scoperte di Giulia Elettra Gorietti, bella e bravissima, attenzione perchè questa ragazzina farà carriera, Marjo Barasategui, la bella di turno che aspetta di essere lanciata dal film, vedere Cucinotta e Forteza, fino a un irriconoscibile Panariello, che finalmente si scuce di dosso i personaggi che porta avanti da troppo tempo, e Francesco Guccini, nel ruolo di preside duro e dubbioso soprattutto con il professore, di ginnastica, Pieraccioni. Un film divertente, che fa ridere e sorridere, lasciando da parte la volgarità, tanto cara ad altri “cinepanettoni” nostrani, e alle volte anche commuovere, ideale per le festività natalizie, per passare una serata in compagnia riuscendo anche a divertirsi.
Complimenti, quindi, alla coppia Pieraccioni/Veronesi, uno regista e attore, l’altro sceneggiatore, da sempre insieme, pronti anche quest’anno a prendersi lo scettro di film natalizio più visto d’Italia. Vogliamo scommetere?

VOTO : 6 +

Autore

Articoli correlati