CATS ambientato a Roma tra Colosseo e capitelli, il ritorno a teatro per i 40 anni del musical

Condividi

CATS, musical che ha fatto la storia del teatro con musiche di Sir Andrew Lloyd Webber e testi del Premio Nobel T.S. Eliot, tornerà in Italia al Teatro Sistina di Roma il prossimo 7 Dicembre per poi proseguire in tour a Milano e nel resto d’Italia grazie a Massimo Romeo Piparo, riuscito a strappare dall’autore l’autorizzazione ad ambientarlo nella Capitale d’Italia, città ben nota nel mondo per le sue colonie feline.
Se solo lo si potesse chiamare GATTARE, sarebbe a dir poco fantastico.
Il Cats italiano sarà ambientato in una ipotetica e futuristica “discarica” di opere d’arte, di reperti archeologici, con il Colosseo sullo sfondo. Tra statue di Marco Aurelio, frammenti di Bocca della verità, capitelli, colonne e altri reperti. Tutto di misura “gigante” per rendere ancora più spettacolare e magica l’umanizzazione dei gatti.

Sarà un’occasione – commenta Piparo – per ribadire ancora una volta a tutto il mondo, la centralità culturale e artistica della Capitale italiana, della sua Storia e del fascino che può conferire a storie prettamente anglosassoni come questa dei gatti Jellicle narrati da T.S.Eliot. Lo spettacolo – continua il Regista- sarà riadattato, restando come sempre fedelissimo alla partitura musicale e allo spirito voluto dai suoi creatori, e avrà un’aderenza completa al gusto del pubblico italiano. I personaggi-gatti porteranno tutti uno stile e un carattere molto in linea con la nostra abitudine di interagire con questo animale-compagno di vita.”

Oltre la musica – che resta centrale – e la danza (Cats ha fatto Storia proprio per aver avviato il genere del dance-musical), un ruolo molto importante nella confezione dello show avranno l’illusionismo, la magia e gli effettisti speciali, che saranno affidati al gatto-mago Mr.Mistoffelees interpretato da un’eccellenza italiana dell’illusionismo contemporaneo. Chi darà voce a Grizabella, la gatta-glamour, che canterà l’intramontabile Memory?. “Senz’altro – dichiara Piparo – quest’Opera (anch’essa interamente cantata, come Jesus Christ Superstar e Evita dello stesso Webber) si presta al coinvolgimento di star della canzone pop-rock italiana: ci sono personaggi come – appunto – Grizabella o Rum Tum Tagger, il gatto-punk-rock, fino al grande saggio, il gatto-capo Old Deuteronimy, che ben si addicono ad alcuni volti molto popolari del nostro panorama pop-rock. Ci stiamo lavorando…”.

In accordo con i creatori di Cats, essendo l’abbinamento tra danza e mimica felina uno dei segreti del suo successo, a firmare le coreografie della versione italiana sarà direttamente l’attuale coreografo associato delle ultime produzioni di Webber (da School of Rock a Cinderella) Billy Mitchell.
La Direzione Musicale, la conduzione della band (che suonerà rigorosamente dal vivo tutte le sere) nonché la programmazione dei suoni originali di Cats, saranno affidate al maestro Emanuele Friello (Direttore di tutti i grandi successi firmati da Piparo), che annovera nel proprio curriculum “giovanile” la militanza all’interno dell’orchestra originale di Cats nel West End londinese.
Le scene saranno di Teresa Caruso, anch’essa presenza stabile del team di Piparo da oltre dieci anni, come la costumista Cecilia Betona a cui sarà affidato il delicato compito di supervisionare l’intero look della trasformazione realistica, da umano a felino, del cast.

Cats, musical di Andrew Lloyd Webber, è uno dei più famosi musical nel mondo: ha battuto tutti i record di longevità, spettatori e incassi. E’ stato visto da oltre 73 milioni di persone e ha affascinato il pubblico in oltre 300 città in tutto il mondo. La trama è basata sul libro di Thomas Stearns Eliot “Old Possum’s Book of Practical Cats”, raccolta di poesie nella quale i gatti sono i protagonisti.
Cats, al suo debutto nel 1982 a Broadway (dopo un anno di successo nel West End londinese) è stato prodotto in origine dal veterano Cameron Mackintosh e dalla Società di Sir A.L. Webber, The Really Useful Group.
La canzone Memory è stata incisa da 150 artisti diversi tra cui anche Celine Dion, Luciano Pavarotti, Barbra Streisand, Placido Domingo, José Carreras, Milva, Ute Lemper, Susan Boyle e nel recente film del 2019 da Jennifer Hudson.

Autore

Articoli correlati

Impostazioni privacy