Vescovo di Sanremo vs. Blanco: “Imbarazzante che si sia esibito in Piazza San Pietro” – VIDEO

Condividi

Un Lunedì dell’Angelo davanti a 80.000 giovani, in Piazza San Pietro.
Blanco ha ieri cantato Blu Celeste in Vaticano, scatenando la reazione del vescovo di Ventimiglia-San Remo, monsignor Antonio Suetta, che ogni anno puntualmente sbraita dinanzi al Festival perché a suo dire troppo queer.
Intervistato dalla Nuova Bussola quotidiana, Suetta ha criticato la decisione della CEI di invitare Blanco in piazza.

“È evidente che il messaggio veicolato dalle performance di Blanco non è idoneo a un contesto cattolico. Se l’intrattenimento ha lo scopo di preparare i ragazzi all’incontro con il Santo Padre e alla preghiera, troverei più consono invitare artisti nell’ambito della musica cristiana, e ce n’è una valanga”. “Trovo imbarazzante che un personaggio che chiaramente è diventato un’icona – soprattutto dopo la sua vittoria al Festival insieme a Mahmood – di un certo modo di concepire la vita, la libertà, l’affettività, eccetera, si esibisca in Piazza San Pietro”. “Ho visto anche una foto di lui praticamente in mutande, con la mano si strizza gli organi genitali. Io capisco che il mondo è precipitato nella volgarità, ma noi, come Chiesa, dobbiamo avallare la volgarità?”.

E il bigottismo, l’omotransfobia, l’ignoranza, cosa sarebbero, se non atroci volgarità?

Autore

Articoli correlati