Pamela Anderson, arriva il documentario Netflix: “Non sono una vittima ma una sopravvissuta”

Condividi

Mentre su Disney + giunge a conclusione la serie Pam&Tommy, interamente centrata sullo scandalo del sex tape anni ’90 rubato dalla sua cassaforte e diffuso in rete, Pamela Anderson ha annunciato l’imminente arrivo di un documentario Netflix sulla sua persona.

“La mia vita/ Mille imperfezioni/ Un milione di percezioni errate/ Malvagia, selvaggia e perduta/ Niente all’altezza / Posso solo sorprenderti / Non sono un vittima, ma una sopravvissuto /E vivo per raccontare la vera storia”.

Questo si legge sul foglietto intestato Netflix che Pamela ha cinguettato. Il figlio di Anderson, Brandon Thomas Lee, sarà produttore del progetto e ha definito il tutto come “La vera storia” di sua madre. Soprannominato il “documentario definitivo sull’icona della cultura pop”, il film è in lavorazione da diversi anni. Diretto da Ryan White (“The Keepers”, “Ask Dr. Ruth”), il documentario ancora senza titolo conterrà filmati d’archivio ed esclusivi di Pamela, oltre ai suoi diari personali.
Il doc è descritto come “un ritratto intimo nella vita di Pamela Anderson mentre lei stessa guarda indietro al suo percorso professionale e personale e si prepara per i prossimi passi del suo viaggio”.
La notizia del documentario arriva nel pieno del rinnovato interesse per Pamela Anderson grazie alla serie Hulu “Pam & Tommy“, che vede Lily James nei panni di Anderson e Sebastian Stan in quelli di Tommy Lee.

Autore

Articoli correlati