Game of Thrones, il creatore George RR Martin insoddisfatto della serie dopo la “stagione 5”

Condividi

George RR Martin, padre di Game of Thrones, non ha particolarmente apprezzato la serie dopo la 5a stagione.
E non è un caso, visto e considerato che lui si è fermato proprio al quinto libro della saga.
“The Winds of Winter”, sesto capitolo, è ancora inedito. A rivelare le indiscrezioni il suo agente, Paul Haas.

“George ama gli showrunner David Benioff e DB Weiss, ma dopo la quinta stagione hanno iniziato a scegliere tutto da soli, senza preoccuparsi minimamente delle direttive di George. Lui a quel punto ha iniziato a dire: ‘Non state facendo come ti ho detto’. Le prime cinque stagioni sono rimaste fedeli alla tabella di marcia di George, poi sono andate fuori dalla strada da lui tracciata”.

Come mettere le mani avanti. Il sor paraculo.
Martin avrebbe poi supplicato l’ex CEO di HBO Richard Plepler di protrarre la serie fino alla decima stagione, poiché avrebbe creato un’esperienza più “soddisfacente e divertente”, ma David e DB erano stanchi e volevano “andare avanti”. Voltare pagina.
All’inizio di quest’anno Martin ha confermato che la sua serie di libri prenderà una “direzione diversa” rispetto al finale della serie TV.
Peccato che se avessimo dovuto aspettare lui, Game of Thrones non sarebbe finito mai. Nel dubbio, lo stesso Martin sta lavorando con HBO sugli spin-off della serie. Il primo, House of the Dragon, in uscita nel 2022.

Autore

Articoli correlati