x

The Weeknd: “La mia mia etichetta NON presenterà più la mia musica ai Grammy”

Condividi

“A causa dei comitati segreti, non permetterò più alla mia etichetta di presentare la mia musica ai Grammy”.
A 48 ore dalla cerimonia, la bordata di The Weeknd, in passato vincitore di 3 Grammy ma quest’anno vergognosamente snobbato con After Hours, tra i dischi più venduti e acclamati degli ultimi 12 mesi.
Dopo aver twittato duro a novembre (“I Grammy sono corrotti“), il cantante ha lanciato ora nuove bordate dalle pagine del New York Times.
Harvey Mason, Jr., presidente della Recording Academy e presidente / CEO ad interim, ha così replicato: “Siamo tutti delusi quando qualcuno è arrabbiato. Ma dirò anche che siamo in continua evoluzione. E quest’anno, come negli anni passati, esamineremo attentamente come migliorare il nostro processo di assegnazione dei premi, compresi i comitati di revisione delle nomination”.
Negli ultimi 62 anni, solo 10 artisti afroamericani hanno vinto il Grammy come album dell’anno, con Stevie Wonder riuscito a vincerne 3.

Autore

Articoli correlati