Jake Gyllenhaal celebra i 20 anni di Donnie Darko: “Grazie a chi mi chiede ancora di cosa cazzo parli”

Condividi

“Ho tirato fuori la mia sceneggiatura e alcuni artefatti da Donnie Darko … È uscito al cinema 20 anni fa, oggi. È un film che ha cambiato la mia vita e la mia carriera ed è stato irreale vedere questa storia trovare vita con un nuovo pubblico e nuove generazioni, eppure quello che Donnie ha detto a Roberta Sparrow è ancora vero: “c’è così tanto da aspettarsi”. Grazie a tutti i fan che sono venuti da me nel corso degli anni con quello sguardo confuso sui loro volti, chiedendomi: ‘di cosa cazzo parla Donnie Darko??’. Happy 20th Donnie! Continuiamo a confondere le persone. Eccone altri 20″.

Così Jake Gyllenhaal ha voluto celebrare i 20 anni del celebre film di Richard Kelly, presentato fuori concorso alla 61ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, inizialmente stroncato dalla stampa e snobbato dal pubblico, per poi diventare di culto con l’homevideo e il passaparola. Entusiasmi che onestamente non ho mai compresso appieno, con Kelly presto naufragato grazie ai successivi Southland Tales – Così finisce il mondo e The Box. Gyllenhaal, invece, deve proprio tutto a quel coniglione. All’epoca 20enne, decollò senza più fermarsi.

Autore

Articoli correlati