Cher vs. Donald Trump: “Il suo regime mette in pericolo tutte le nostre vite”

Condividi

Quanto visto ieri al Campidoglio, Washington DC, non si era mai visto nella storia d’America.
Truppe di fascisti all’assalto del Congresso, estremisti armati da Donald Trump, che solo poche ore prima, per l’ennesima volta, dalla Casa Bianca aveva invitato i suoi sostenitori a fare di tutto per impedire l’elezione di Joe Biden a nuovo presidente, millantando fantomatici brogli mai provati in due mesi di ricorsi (60, tutti rigettati). Un criminale alla guida della più antica e potente democrazia d’America, il prossimo 20 gennaio finalmente cacciato via a calci in culo, dopo 4 anni di terrore che tra 4 anni, con una più che papabile ricandidatura, il mondo intero vorrebbe evitare.
Carceratelo, se potete. O esiliatelo.
Ma non fatecelo mai più vedere nella stanza dei bottoni, grazie.

Autore

Articoli correlati