x

Addio ad Alan Parker, regista di EVITA e Saranno Famosi

Condividi

Si è spento all’età di 76 anni il grandissimo Alan Parker, celebre regista di film come il bellissimo Fuga di mezzanotte, l’iconico Saranno Famosi, lo splendido Birdy – Le ali della libertà, il sottovalutato Angel Heart – Ascensore per l’inferno, Mississippi Burning – Le radici dell’odio ed Evita, con cui nel 1996 fece vincere un Golden Globe come miglior attrice a Madonna. Un’impresa tutt’altro che scontata.

Progetto tutt’altro che semplice, quello di Evita, come confessato più volte dallo stesso Parker: “Io non volevo fare Evita. Mi chiamò Robert Stigwood, mi invito sul suo yacht e qualche ora dopo mi chiese se volevo giocare a tennis. Scendemmo su una qualche isola, giocammo e alla fine lui mi chiese ancora una volta di dirigere Evita. Io gli dissi di no e lui prese a picchiarmi con la racchetta da tennis. Davvero! È così che mi ha convinto”. “Lavorare con Madonna non è stato facile. Mentre quando giravo The Committments ogni mattina suonava la sveglia e non vedevo l’ora di andare sul set, con Evita era esattamente il contrario”. “Fu meravigliosa con me, orribile con tutti gli altri. Ha lavorato molto duramente perché adorava quel ruolo e voleva essere perfetta”.

E perfetta fu, onestamente. Evita venne candidato a 5 premi Oscar, vincendo quello per la miglior canzone, e a 5 Golden Globe, vincendone ben 3.
Alan Parker è stato invece per due volte candidato agli Oscar, per le regie di Fuga di Mezzanotte e Mississippi Burning. Nel 1984 vinse il Grand Prix della giuria a Cannes per Birdy – Le ali della libertà. The Life of David Gale con Kevin Spacey e Kate Winslet, nel 2003, il suo ultimo film.

Autore

Articoli correlati