45 anni di Angelina Jolie, grande attrice che da troppo tempo fa film sbagliati

Condividi

Due Premi Oscar, tre Golden Globe, tre Screen Actors Guild, un Orso d’argento al Festival di Berlino, ambasciatrice di buona volontà per l’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, 3 ex mariti, sei figli, e 45 anni oggi.
Ovvero Angelina Jolie, figlia di Jon Voight, premio Oscar per Tornando a casa, e dell’attrice Marcheline Bertrand.
Non una bensì 2, se non tre vite in neanche mezzo secolo di vita, per Angelina, prima bad girl e successivamente Santa di Hollywood, amante più odiata d’America e a seguire moglie da manuale, attrice strapagata e impegnata, tra film d’autore e blockbuster, regista e produttrice. Dalla comparsata in Alta Marea di Antonello Venditti all’apoteosi cinematografica, bella, bellissima e bravissima, con il primo Oscar vinto alla prima nomination, 20 anni or sono, grazie a Ragazze interrotte.

Vinta la statuetta fa cassa con action ben pagati, vedi Tomb Raider, Fuori in 60 secondi e Mr. & Mrs. Smith, dove incontra Brad Pitt, suo 3° e ultimo marito.
Nel 2008 vola altissimo con Changeling, meraviglia di Clint Eastwood con cui strappa la sua seconda strameritata nomination Academy, ma viene sconfitta dalla grandiosa Kate Winslet di The Reader – A voce alta. Negli ultimi 20 anni, tolto l’Oscar onorario del 2014, non ha più vinto nulla, eppure la grandezza di Angelina è innegabile. Ma è altrettanto innegabile come negli ultimi 10 anni abbia fatto scelte unicamente pensate alla cassa, al commercialista. Film come Wanted – Scegli il tuo destino, Salt, l’orribile The Tourist, i due Maleficent. Qualità più o meno inesistenti, per tutti.
Strappata una candidatura ai Razzie con Beyond Borders – Amore senza confini, si dà alla regia con Nella terra del sangue e del miele, Unbroken e il flop By the Sea, mentre alla tv non cede. Non ancora.
Nel 2021 sarà in sala con Come Away, esordio in live action di Brenda Chapman, regista di Ribelle – The Brave, e con The Eternals, nuovo film Marvel.
Una Jolie da major che potrebbe/dovrebbe tornare ad osare, a recitare, come saprebbe fare.  Per i 46 anni regalaci questo, Angie.

Autore

Articoli correlati